Analisi prezzi infissi con Allegato I : L’agenzia delle entrate dice no. 

Niente analisi prezzi infissi con Allegato I. L’agenzia delle entrate chiarisce che non è possibile muoversi dalla tabella prezzi dell’allegato. 

Era abbastanza chiaro che non si potesse aggirare l’ostacolo con un’asseverazione del tecnico o con un’analisi prezzi infissi. 

Vediamo insieme come funzionano i conteggi quando non c’è congruità tra prezzo preventivo e quanto si può ricevere come “contributo” statale. 

Al termine di questo Report troverai anche il link dell’interpello Agenzia delle Entrate n. 904-689/2011


Analisi prezzi infissi con “Allegato I” | Contributo Ecobonus 50% in 10 anni

Con l’Ecobonus 50% per la sostituzione degli infissi è possibile detrarre il 50% dell’intera spesa. Questa detrazione, si può ottenere in 10 anni o gestire attraverso cessione del credito/sconto in fattura. 

Spesso ci dimentichiamo che si tratta  di un contributo molto importante,  messo a disposizione dallo stato, che potrebbe non coprire il valore dell’intero intervento. 

Non per questo si può aggirare l’ostacolo con asseverazioni particolari che nascono da un’analisi del prezzo. Al termine potrai leggere cosa ne pensa a riguardo l’Agenzia delle Entrate.

Tabella Allegato I:

Copertina tabella allegato I

Attenzione: questa tabella è valida nel caso di Ecobonus 50%. NON deve essere considerata valida per Bonus 110% e Bonus Casa 50%.


Analisi prezzi infissi con “Allegato I” | Esempio di calcolo di un caso reale 

Ho creato questo esempio per spiegare come funziona il calcolo della detrazione attraverso un caso reale. Ti aiuterà a capire il funzionamento del bonus, e quali spese sono detraibili.


Signora Rossi | Caso di sostituzione infissi in alluminio in abitazione privata. 

Gli Infissi attuali sono in alluminio a taglio freddo di colore oro. 

I Nuovi infissi saranno sempre in alluminio ma a taglio termico e di colore bianco. 

Premetto che la casa della signora Rossi ha 10 infissi, di cui uno con una particolare forma ad arco. 

Esempio pratico:

  • La signora Rossi deve sostituire i propri infissi e richiede un preventivo. 
  • La signora Rossi, dopo qualche giorno, riceve il suo preventivo completo di montaggio con tutti i calcoli esatti. 
  • La fornitura dei suoi infissi riguarda n.10 aperture con una superficie complessiva di 15 metri quadrati. 
  • Il preventivo della signora Rossi ammonta a €: 18.000,00 iva inclusa
  • Buona parte di questa cifra risulta detraibile al 50%.  Infatti, del totale di €: 18.000,00, risultano congrui e gestibili con detrazione €: 16.520,00. 
  • I rimanenti €: 1.480,00 non potranno beneficiare della detrazione in quanto eccedono i limiti di calcolo previsti dall’allegato I. 

Analisi prezzi infissi con “Allegato I” | Conteggio eccedenze con prezzi Allegato I

Ecco come puoi calcolare il valore ammissibile alla detrazione del 50% e le eventuali eccedenze.

Per ottenere questa valutazione serve eseguire una serie di calcoli, basandoci proprio sull’allegato I. 

L’allegato riporta, per le zone climatiche D/E/F, un valore ammissibile di €: 650,00 al metro quadro + spese, servizi ed iva. 

Quello che segue, è il calcolo di quanto la Signora Rossi potrà portare in detrazione:

  • Si moltiplicano 15 metri quadri di infissi per €: 650,00 = €: 9.750,00; 
  • A €: 9.750,00, si somma il costo del montaggio, che in questo caso ammonta a €: 2.700,00 = €: 12.450,00;  
  • Ai €: 12.450,00, si aggiunge il costo per servizi, che in questo caso è di €: 1.800,00 = €: 14.250,00
  • Adesso rimane da calcolare l’IVA*, che va a sommarsi ai €: 14.250,00 = €: 16.520,00. 

*calcolo IVA mista per bene significativo e manodopera. 

La Signora Rossi potrà beneficiare della detrazione del 50% sul valore di €: 16.520,00; quindi porterà in detrazione, in 10 anni, la cifra di €: 8.260,00 

I rimanenti €: 1.480,00 NON saranno portati in detrazione e saranno fatturati con una fattura accessoria.


Analisi prezzi infissi con “Allegato I” | Perché la signora Rossi non riesce a detrarre la totalità dell’intervento? 

All’inizio del report ho scritto che la signora Rossi ha 9 infissi in squadra ed un infisso ad arco a forma particolare. 

Proprio questo infisso, data la particolarità della forma ad arco, ha un costo più alto degli altri infissi. 

L’allegato I non contempla supplementi o metodi per calcolare diversamente eventuali serramenti particolari. 

Allo stesso tempo non tiene di conto di eventuali costi extra, dovuti alla variazione dei materiali e degli accessori installabili. 

Ci sono molti casi dove questo contributo, pur essendo importante, non copre la totalità dell’intervento. 

Dobbiamo farcene una ragione e capire che stiamo parlando di un contributo. 

Altri esempi dove la tabella dell’allegato I, potrebbe fornire un contributo “meno importante” sulla sostituzione infissi:

  • Infissi esistenti con traversi alla toscana;
  • Finestre esistenti in acciaio;
  • Serramenti che hanno un disegno o una forma particolare;
  • Infissi in legno completi di imposte interne in stile;
  • Stili e forme architettoniche degli infissi con Design o finiture particolari.

Analisi prezzi infissi con “Allegato I” | L’agenzia delle entrate specifica che non si eccedono i massimali

Non esistono metodi per aggirare i massimali, seppur qualcuno le abbia provate tutte per poter anabolizzare il contributo statale. 

Ecco cosa dice l’A.D.E:

Nel caso si operi con una sostituzione degli infissi, optando per Ecobonus 50%, si devono tenere di conto i limiti dell’Allegato I. 

Non è possibile calcolare i costi mediante un’abilità prezzo, ma nemmeno con un’asseverazione del tecnico. 

Questo chiarimento, rilasciato dall’Agenzia delle Entrate Regione Lombardia, ha generato molto scalpore e destato preoccupazione in chi ha fatto uso di calcoli paralleli. 

Clicca qui per leggere l’interpello Agenzia delle Entrate n. 904-689/2011.

Servono sempre prudenza e precauzione, ma soprattutto è bene interpellare sempre il Tecnico di fiducia. 


Risorse utili: 

Come arieggiare casa e ufficio in modo corretto

Guida al corretto ricambio d’aria – Puoi scaricarla e stamparla

Come funziona la Ventilazione Meccanica Controllata

Perché la VMC dovrebbe essere installata in ogni aula scolastica

2 commenti su “Analisi prezzi infissi con Allegato I : L’agenzia delle entrate dice no. ”

  1. E’ certo che oltre il prezzo al mq previsto in allegato I si possono aggiungere anche spese per montaggio ?
    Se ciò è vero (e supportato dalla norma) sarebbe OTTIMO.

  2. Ciao Rosario.
    Confermo che si possono inserire le spese di posa in opera.
    Si possono inserire anche le spese inerenti a:
    rimozione vecchi infissi,
    ripristino del vano,
    taglio termico del davanzale,
    trasporto,
    sollevamento al piano,
    spese di gestione.

    Ps: sempre con cura e precauzione.

    Affidati ad un Tecnico di fiducia che ti supporti.

    Daniele

Lascia un commento