Bonus infissi e oscuranti | Edilizia libera e regole per detrazioni

Ecobonus e Bonus Casa consentono di sostituire infissi e oscuranti con un incentivo pari al 50%.  Sia in caso di edilizia libera che in presenza di un titolo abilitativo. La Legge di Bilancio 2022 conferma la possibilità di recuperare le spese attraverso detrazione in proprio in 10 anni.

Vediamo insieme come funzionano i bonus per i infissi e oscuranti nelle diverse casistiche di applicazione.

Prima di passare ai dettagli dei due incentivi, vediamo quali sono le principali caratteristiche di Ecobonus e Bonus Casa, con attenzione alla sostituzione di infissi e oscuranti.


ATTENZIONE: a partire dal 17 febbraio 2023, cessione del credito e sconto in fattura non sono più disponibili per tutti i bonus per la casa. Le detrazioni in 10 anni rimangono invece invariate.


Bonus infissi e oscuranti | Come funzionano Ecobonus 50% e Bonus Casa 50%

L’Ecobonus classico, ti permette di ottenere un incentivo del 50% sulla sostituzione di infissi e oscuranti. Il tetto di spesa è pari a 120.000 Euro.

Puoi ottenere una detrazione sulle tasse in 10 anni.

Si tratta di un bonus dedicato al risparmio energetico, valido solo per la sostituzione. Gli interventi dovranno riguardare infissi che connettono un locale riscaldato con l’esterno. Servirà inoltre rispettare dei requisiti specifici di trasmittanza termica.

Anche il Bonus Casa prevede un incentivo del 50% sulla sostituzione di infissi e oscuranti. Il tetto di spesa è pari a 96.000 Euro. Il Bonus Casa è dedicato a a chi effettua lavori di ristrutturazione, o manutenzione straordinaria, di un edificio abitativo.

Puoi ottenere una detrazione sulle tasse in 10 anni,


Bonus infissi e oscuranti | Cessione del credito o sconto in fattura con Ecobonus 50% – CASO 1

Se scegli lo sconto in fattura o la cessione del credito con l’Ecobonus 50% per i tuoi lavori di edilizia libera:

  • Avrai un tetto di spesa di 120.000 Euro;
  • Non servirà l’asseverazione del tecnico;
  • Non servirà il visto di conformità;
  • Servirà attenersi all’allegato I come prezzario di riferimento.

In edilizia libera, con Ecobonus 50%, non si deve guardare al tetto dei 10.000 Euro.

ATTENZIONE!
Se è presente un titolo edile, anche in regime di Ecobonus 50%, solo per i lavori superiori ai 10.000 iva compresa*:

  • Servirà l’asseverazione del tecnico;
  • Servirà il visto di conformità;
  • Il tecnico dovrà far riferimento al prezzario Regionale/DEI

*nei lavori superiori a 10.000 euro iva compresa, rientra la totalità degli interventi oggetto del Bonus.


Bonus infissi e oscuranti | Cessione del credito o sconto in fattura con Bonus Casa 50% – CASO 2

Se scegli sconto in fattura o cessione del credito con il Bonus Casa 50%, per i tuoi lavori di edilizia libera o con titolo edile, pari o sotto i 10.000 euro:

  • Non servirà l’asseverazione del tecnico;
  • Non servirà il visto di conformità;
  • Non sono previsti limiti di prezzario.

Nel caso di lavori con una spesa superiore ai 10.000 Euro iva compresa*:

  • Avrai un tetto di spesa di 96.000 Euro;
  • Servirà l’asseverazione del tecnico;
  • Servirà il visto di conformità;
  • Il tecnico dovrà far riferimento al prezzario Regionale/DEI

*nei lavori superiori a 10.000 euro iva compresa, rientra la totalità degli interventi oggetto del Bonus.


Bonus infissi e oscuranti | Detrazione in proprio in 10 anni con Ecobonus 50% – CASO 3

Se scegli la detrazione in proprio in 10 anni con Ecobonus 50%:

  • Avrai un tetto di spesa di 120.000 Euro;
  • Non servirà l’asseverazione del tecnico;
  • Non servirà il visto di conformità;
  • Serve attenersi all’allegato I e disporre del calcolo di congruità.

Bonus infissi e oscuranti | Detrazione in proprio in 10 anni con Bonus Casa 50%

Se scegli le detrazioni in proprio in 10 anni con il Bonus Casa 50%:

  • Avrai un tetto di spesa di 96.000 Euro;
  • Non servirà l’asseverazione del tecnico;
  • Non servirà il visto di conformità;
  • Non sono previsti limiti nel prezzario.

Bonus infissi e oscuranti | Consulta la nostra tabella riassuntiva

Clicca sul link per scaricare il PDF con la tabella riassuntiva dove trovi tutti i dettagli degli incentivi per infissi e oscuranti >>> Bonus 50 infissi con e senza sconto in fattura


Risorse utili

Come funziona il Bonus infissi 2022

Tutti i bonus per casa a infissi disponibili in questo momento

Come scegliere gli infissi per la tua casa

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria dei lavori Diemme

Video Guide in meno di 60 secondi


Il libro che ho scritto per scegliere correttamente gli infissi per la tua casa >>> LINK

10 commenti su “Bonus infissi e oscuranti | Edilizia libera e regole per detrazioni”

  1. buongiorno Daniele,
    è possibile parlare con lei telefonicamente per avere delle delucidazioni?
    grazie mille

  2. Buongiorno.

    Sostituzione dei serramenti esterni (finestre, porta-finestre) in un appartamento riscaldato sito in un piccolo condominio, come privato (persona fisica). Serramenti attuali in legno e vetro semplice. Serramenti futuri in PVC e vetro doppio (intercapedine con argon). Il telaio di legno attuale resterà come “falso telaio” (se ho capito correttamente). Si può avere la detrazione 50% per ristrutturazione (art. 16bis TUIR, c.d. bonus casa)? O si deve optare per la detrazione 50% per risparmio energetico (c.d. ecobonus – quale è il riferimento di legge per il bonifico?)?
    Cioè, il “bonus casa” e/o l’”ecobonus” si possono applicare ai serramenti?
    Se sono possibili entrambe, quale è la scelta migliore?

    Grazie in anticipo

  3. Salve Guido.
    In linea di massima tutto è fattibile.

    Tenga conto che in questo blog posso offrire risposte generiche e non specifiche.
    Le domande che mi pone sono di carattere puntuale, su un caso specifico.

    Qualora ne senta il bisogno, anche per fare scelte mirate, può usufruire del mio servizio di consulenza.

    Un caro saluto e qualora abbia bisogno di maggiori indicazioni, può richiedere una mia consulenza a questo link: https://bit.ly/2IPF3IK

    CD

  4. Grazie. In effetti, volevo porre la domanda nel blog “Bonus infissi 2022 | Come funzionano i nuovi incentivi per sostituire finestre e porte”, dove ho visto qualcosa di più specifico.
    Comunque, quello che mi sembra interessante da sapere a livello generale è se per il cambio di serramenti in unità riscaldate si può usufruire (ovviamente in modo alternativo) sia del bonus casa, sia dell’ecobonus. Se sì, una delle due scelte è più indicata dell’altra?
    Grazie ancora, e un caro saluto,

  5. Salve ancora Guido.

    A livello generale la risposta è si.

    E’ possibile fare lavori edili sfruttando alternativamente bonus casa 50% ed ecobonus 50%.

    Attenzione! Devono esserci diversi presupposti per utilizzarli.

    Ci sono variabili, condizioni e imposizioni.

    Analizzi attentamente, anche in autonomia, le guide che noi studiamo quotidianamente per offrire consulenza e supporto.

    Le metto il link dove trova tutte le guide dell’Agenzia delle entrate:
    https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/agenzia/agenzia-comunica/prodotti-editoriali/guide-fiscali/agenzia-informa

    Un caro saluto Paolo
    CD

  6. Grazie mille Daniele, anche per il link.

    Ho visto anche la tabella comparativa del blog: mi sembra che la via del Bonus Casa sia più semplice (niente Allegato I). Inoltre, mi sembra che non sia richiesto neppure l’allegato F (serve invece per l’Ecobonus?).

    Il cambio tapparelle (assieme a quello delle finestre) è incluso anche nel Bonus Casa?

    Un caro saluto, e buona notte,

  7. buon pomeriggio,
    chiedo scusa: ma per la verifica dell’allegato 1 ricadente nel caso 3 (no cessione e detrazione con sconto sulle tasse) serve sempre controllare il limite massimo di spesa? Secondo lei, in questo caso bisogna sempre fare un computo per i necessari controlli e farlo firmare ad un tecnico, visto che la ditta non rilascia nulla. E’ corretto questo?

  8. Salve Mirco.
    L’allegato “I” viene utilizzato per verificare i limiti di spesa e deve essere fatta una dichiarazione che tali limiti sono stati rispettati.
    Normalmente questa verifica viene offerta dal serramentista che fa la fornitura.
    In caso contrario serve che venga fatta da un professionista in quanto lei non potrà portare in detrazione cifre superiori a quanto previsto dall’allegato.
    Un caro saluto.
    CD

    Comunque, al bisogno, puoi richiedere una mia consulenza a questo link: https://bit.ly/2IPF3IK

Lascia un commento