Cessione del credito 110 alle banche | Quale è la percentuale di acquisto e quali istituti la accettano

In questo articolo trovi l’elenco aggiornato delle principali banche, e degli istituti finanziari, che accettano la cessione del credito di Ecobonus 110%. Trovi anche la percentuale di acquisto delle banche che, ad oggi, hanno comunicato la loro offerta per il Superbonus.


Articolo del 2021. Per conoscere lo stato attuale del Superbonus clicca qui: COME FUNZIONA IL SUPERBONUS OGGI


Cessione del credito con bonus 110 alle banche | A quali banche puoi cedere il credito d’imposta del Superbonus?

Le principali banche, e gli istituti finanziari, che accettano la cessione del credito del bonus 110 sono:


Cessione del credito con bonus 110 alle banche | Quale è la percentuale di acquisto del credito?

  • La percentuale di acquisto del credito si aggira intorno al 10%.
  • In media, dovrebbe essere possibile ottenere almeno il 100%, e in certi casi un leggero guadagno sulle spese sostenute per i lavori del Superbonus.
  • Molto dipende dalle offerte specifiche di banche e istituti.

Ecco di seguito le offerte note e le percentuali di acquisto:

  • Unicredit: la banca Unicredit acquisterà il credito d’imposta del bonus 110% a 102 euro per ogni 110 ceduti.
  • Intesa San Paolo: Banca Intesa acquisterà il credito d’imposta del 110% a 102 euro per ogni 110 euro di valore nominale del credito. Per altri bonus detratti in 5 anni 90,91 euro ogni 100. Per detrazioni in 10 anni, 80 euro ogni 100.
  • Generali Italia: Generali acquisterà il credito del 110 per cento, a 102 euro per ogni 110 euro ceduti, con un’offerta pari a quella di Unicredit.
  • Monte dei Paschi di Siena: per il lavori detratti in 5 quote annuali, MPS offre 103 euro per ogni 110 euro di credito di imposta per persone fisiche e condomini. Per quelli in 10 quote, 80 euro ogni 100 euro di credito.
  • Poste italiane/Banco Posta: il valore del credito d’imposta ceduto a Poste Italiane, sarà calcolato sulla base dell’importo e della data di cessione. Proprio per questo è stato creato un simulatore dedicato per calcolare il denaro che otterrai. Lo trovi a questo link: simulazione cessione del credito con Banco Posta.
  • Fineco Bank: Fineco acquisterà il credito a 105 euro ogni 110 euro per il lavori di Ecobonus 110% con detrazione in 5 anni. A 85 euro per ogni 110 euro per le detrazioni in 10 anni.
  • Mediolanum: la banca acquisterà il credito d’imposta di Ecobonus 110% per 102 euro ogni 110 euro di credito.
  • Crédit Agricole: la banca acquisterà il credito di Ecobonus 110% per 100 euro ogni 110 euro. Per gli altri bonus casa, recuperabili in 10 anni, la percentuale è di 78 euro ogni 100.

Ti potrebbe interessare anche

Rischi del cambio misure infissi con Ecobonus 50% e Bonus 110 % >>> LINK

Ecobonus 75 % infissi | Come dovrebbe funzionare il nuovo bonus per la riqualificazione energetica >>> LINK

Come scegliere isolamento, infissi e impianti per la tua riqualificazione energetica >>> LINK

6 commenti su “Cessione del credito 110 alle banche | Quale è la percentuale di acquisto e quali istituti la accettano”

  1. Buon giorno,
    Sto seguendo una ristrutturazione nella mia casa singola volevo sapere Ad oggi quali istituti accettano cessione del credito Cordiali saluti

  2. Salve Federica.
    Le banche più grandi non hanno mai smesso di accettare crediti.
    Hanno sospeso, alcune volte, per adeguare la richiesta dei documenti necessari.
    Un caro saluto.
    DC

  3. Fineco non accetta più richieste, mi hanno dato questa risposta stamattina alla domanda di contatto con un loro consulente più volte reiterata, da 2-3 mesi.

    Alfredo

  4. Buongiorno Alfredo.
    In questo momento si sono fermati tutti gli istituti.
    Penso che da luglio possa ripartire qualcosa.
    Un caro saluto
    DC

  5. Vorrei sapere visto che abito in un condominio quando riprenderanno i lavori per l eco bonus 110 per cento visto che mi hanno detto che è tutto bloccato o chi devo rivolgermi dato che l amministratore non sa dirmi nulla in proposito

  6. Salve Daniela.
    Questo tipo di risposta deve dargliela l’amministratore condominiale o il tecnico che segue i lavori.
    Un caro saluto
    DC

Lascia un commento