Cessione del credito Ecobonus 110 per cento | Un esempio pratico di come funziona

Ecobonus 110% è operativo, ma sono in tanti a non avere ben chiaro come funziona, in particolare con la cessione del credito alle banche. Per aiutarti a capire meglio il bonus e i vantaggi che potresti ottenere utilizzandolo nel modo giusto, ho preparato questo esempio di riqualificazione energetica e cessione del credito alla banca con super bonus 110 per cento.

NEWS – ECCO I NUOVI PREZZI DECRETO MITE >>> GUARDA ADESSO


Cessione del credito ecobonus 110 | Un esempio pratico di cessione del credito alle banche per la tua riqualificazione energetica

Sotto, trovi un esempio pratico di riqualificazione energetica e cessione del credito con il bonus 110%.

Sono in tanti ad avere l’accesso al bonus, anche i familiari del proprietario e i conviventi che sosterranno le spese.

Voglio farti però un esempio semplice senza troppe variabili e combinazioni.

Nel nostro caso, il proprietario sei tu, l’intervento è possibile, ed hai tutti i requisiti di accesso alle detrazioni.

(Se hai qualche dubbio su requisiti, beneficiari e funzionamento del bonus, ti consiglio di leggere le nostre FAQ)


Hai deciso di riqualificare la tua abitazione, portandola da classe G a classe A, o comunque fare un miglioramento energetico sostanziale.

Per accedere al bonus ti basteranno due classi energetiche ma visto che intervieni, ti consiglio di puntare al massimo di quello che puoi ottenere. 

Per farlo, dopo un attento lavoro di progettazione, sulla base della certificazione APE rilasciata dal termotecnico, decidi di installare un cappotto termico e nuovi infissi termici a triplo vetro. 

Per darti il massimo risparmio energetico, ed evitare criticità di muffa e ricambio d’aria, sulla base del tuo modo di vivere la casa, pensa ad installare anche un impianto di ventilazione meccanica controllata (Puoi detrarla al 110 solo se fa parte del condizionamento invernale/estivo).

Assieme al tecnico di fiducia, intervieni poi sugli impianti, sostituendo la caldaia con una più prestante per avere bassi consumi.

Quella che ottieni è una casa:

  • Isolata da infissi e cappotto; ne trarrai grandi vantaggi in termini di comfort e risparmio energetico.
  • Ben arieggiata dalla VMC che recupera anche il calore prodotto in inverno, evitando muffa e condensa.
  • Economica, grazie al nuovo impianto valorizzato dalla coibentazione.

Gli interventi trainanti (cappotto termico e caldaia) ti danno accesso al bonus, aiutandoti a includere anche gli infissi, in questo caso come intervento trainato.

Ricorda: per accedere al bonus dovrai sostenere le spese dei tuoi lavori tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2022. Lo stato di avanzamento dei lavori per le unifamiliari dovrà raggiungere almeno il 30% entro il 30 giugno 2022.


Cessione del credito ecobonus 110 | Come funziona la comunicazione per ottenere il bonus 110

Se hai scelto di lavorare con attenzione e minuzia, non dovrai preoccuparti di niente.  Attraverso una valida analisi di fattibilità, seguita da un buon lavoro di progettazione, e ad un montaggio qualificato di tutti i nuovi componenti, sarai in grado di ottenere un valido risultato finale. 

Affidati ad un Tecnico Qualificato poiché sarà lui a supportarti e scegliere le aziende che lavoreranno per te.

Nel nostro esempio, tutto è stato fatto nel modo corretto, nel rispetto dei requisiti del bonus e delle tue esigenze; avrai quindi accesso a una detrazione fino al 110% delle spese sostenute.

  • La detrazione, sarà ripartita in 5 anni per gli interventi coperti dal 110; potrai detrarla su base IRPEF.
  • Nel caso che tu non abbia IRPEF da detrarre, non otterrai alcuna detrazione. In questo caso entra in gioco la cessione del credito.
  • Serviranno visto di conformità e asseverazione.

Se scegli l’esercizio di opzione, potrai infatti cedere il credito ottenuto. Adesso ti dico come:

  • Sarà necessario inviare una comunicazione all’Agenzia delle entrate nel periodo entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui sostieni la spesa.
  • Dovrai richiedere a un CAF o a un professionista abilitato il visto di conformità relativo alla documentazione. Per gli interventi coperti dal 110%, sarà lo stesso professionista a effettuare la comunicazione per via telematica a ENEA.
  • Per cedere il credito alle banche, dovrai contattare il tuo operatore finanziario prima di effettuare i lavori, e valutare la sua offerta specifica.
  • Cedendo il credito alla banca, dovrebbe essere possibile ottenere un prestito che si estinguerà una volta compensato il credito d’imposta.

Cessione del credito ecobonus 110 | Un esempio di spese con detrazione e cessione del credito alle banche

Immagina di aver speso 25 mila euro per il cappotto termico, e 15 mila, tra caldaia e infissi:

Al momento, sembra che il tasso di interesse medio delle banche si aggiri intorno al 10%; un esempio concreto è l’acquisto a 102 euro, per ogni 110 euro di credito.

Non sempre potrai “guadagnare” sul super bonus, ma potrai comunque coprire i lavori, entro i loro massimali di spesa, fino al 100%. Potrai sempre aggiungere, di tasca tua, eventuali ulteriori migliorie/prodotti che ritieni più adatti al tuo intervento.


Ecobonus 110 % | Come far centro con la tua riqualificazione energetica

Spero che, con questo esempio, per te sia tutto più chiaro.

Ecobonus 110%, è una grande opportunità per migliorare la classe energetica della tua abitazione, e ridurre i consumi. Si tratta di un intervento che guarda al futuro, aiutandoti a vivere meglio, ma aiutando anche l’ambiente che ci circonda.

Attenzione però, migliorare la classe energetica della tua abitazione, non significa sempre vivere meglio e avere più comfort.

Per ottenere una casa dove vivere bene, è importante lavorare sì all’isolamento termico, ma anche al comfort e al benessere che ti darà.

L’estetica degli ambienti, gli infissi che sceglierai e le loro caratteristiche uniche, la qualità dell’aria di casa; sono tutti elementi che ti permettono di ottenere una casa che senti davvero tua, dove rilassarti e vivere bene.

Consiglio finale:

  1. Parti sempre da un attento lavoro di analisi delle tue esigenze,
  2. Analizza le esigenze tecniche della tua abitazione,
  3. Affidati a tecnici energetici qualificati.

Per ottenere la casa che sogni, con bassi consumi e dal massimo benessere abitativo, serve molta attenzione.  


Ti potrebbe interessare anche:

Rischi del cambio misure infissi con Ecobonus 50% e Bonus 110 % >>> LINK

Come funziona il Bonus Infissi 2022 >>> LINK

Il libro che ho scritto per scegliere correttamente gli infissi per la tua casa >>> LINK


12 commenti su “Cessione del credito Ecobonus 110 per cento | Un esempio pratico di come funziona”

  1. salve,
    desidero essere contatta per una consulenza sulla mia casa e sul bonus 110.

  2. Salve Maria Teresa.
    Se si tratta di infissi, può compilare il modulo che trova qui: https://diemmeinfissi.com/consulenza/
    Se si tratta di 110%, può richiedere un’analisi energetica qui: https://riqualificasa.it/
    Se desidera una consulenza a pagamento, trova qui le istruzioni: https://landing.diemmeinfissi.com/daniele-cagnoni-come-scegliere-le-nuove-finestre-con-il-mio-supporto/

    Un caro saluto.

    Ps: in questo momento ci sono tempi di attesa di c.a. 45 gg per preventivi ed analisi.

  3. Buon giorno in due parole s3 compro un casale posso intrare nell euro bonus 110 .. e la percentuale sarà quanto.
    Grazie e buon lavoro

  4. Salve.
    Le rispondo con una sola parola.
    Dipende.
    Affronti la cosa con una valutazione eseguita da un tecnico.
    Un caro saluto
    DC

  5. Buonasera una domanda xche in banca x il 110 ti chiedono garanzie come se fosse un vero prestito personale ?

  6. Ciao Rajmonda.
    Nel caso che la banca anticipi i soldi, è lecito che chieda garanzie.
    Qualora le cose non vadano in porto la banca vuole un garante.
    Se invece hai i soldi per fare i lavori, puoi pagarli in proprio e poi, una volta generato il credito, riaverli indietro.
    Ovvio, se anticipa la banca, servono garanzie.
    UN caro saluto
    DC

  7. Con il bonus 110% posso rinunciare alla cessione del credito.odevo ugualmente partecipare ai lavori?

  8. Salve Rita.
    Servirebbe capire meglio per dare una risposta.

    Un caro saluto.
    DC

  9. potete dirmi per cortesia come funziona la cessione del credito . cio’e una volta presentata la cilas al comune quando bisogna caricare la pratica sul portale enea ?

  10. Salve Raffaele e grazie per aver scritto.
    Non conoscendo il suo lavoro, e non entrando nel dettaglio, le posso dire che la pratica enea si carica a lavori conclusi o negli stati di avanzamento previsti.
    Provi a consultarsi con il tecnico che segue la sua pratica.
    Dovrebbe saperle indicare il corretto iter procedurale per il suo tipo di intervento.
    Un caro saluto.
    DC

  11. Buonasera,
    ho una proprietà unifamiliare, devo realizzare il cappotto termico, cambio infissi e un nuovo sistema di riscaldamento, il tutto con cessione del credito alle Poste. Vorrei sapere se per i suddetti lavori posso utilizzare diverse aziende oppure sono costretto a trovare un’azienda che svolga tutti i lavori
    Cordiali saluti

  12. Buongiorno Gianfranco.

    Puoi utilizzare anche diverse aziende.

    la cosa importante è avere:
    1) Tecnico che si occupare della parte Energetica e 110% (anche asseverazione)
    2) Tecnico che si occupi dei permessi comunali (anche della parte sicurezza e valutazione acustica qualora si renda necessaria)
    3) Consulente Fiscale (per gestire cessione ecc)

    Queste 3 figure ti supporteranno nella suddivisione e sulla gestione del tutto.

    Un caro saluto
    DC

Lascia un commento

la guida riqualifiCasa

E' scritta in modo semplice, senza tecnicismi, proprio per aiutarti nella scelta degli interventi da fare per ottenere + comfort + risparmio energetico + benessere e bollette MENO salate.