Esempio cessione del credito ecobonus 110 | Tutti i documenti da presentare alle banche

Sono 36 i documenti da presentare alle banche per sfruttare la cessione del credito con ecobonus 110 %. Un numero davvero elevato, che mostra una burocrazia complessa, che potrebbe scoraggiare i beneficiari spingendoli verso le detrazioni in 5 anni. In questo articolo ti dico quali sono i documenti necessari ad ottenere la cessione del credito attraverso un esempio di cessione per cappotto, oscuranti e infissi.


In questo esempio, trovi i documenti da presentare alle banche per ottenere la cessione del credito del super bonus 110.

Per prima cosa, il beneficiario del super bonus, dovrà presentare il titolo di detenzione/possesso dell’immobile.

In caso di proprietario, nudo proprietario o titolare di un diritto reale di godimento servirà:

Se il beneficiario del bonus è un familiare/convivente del possessore/detentore serviranno i seguenti documenti:

  • Certificato dell’anagrafe (per verificare la convivenza)
  • Il titolo di possesso
  • La dichiarazione di consenso firmata dal proprietario

La cessione del credito di ecobonus 110%, è aperta anche ai conviventi di fatto del proprietario; ecco i documenti che dovranno presentare per richiedere la cessione del credito alle banche:

  • Il certificato dell’anagrafe che attesta la convivenza di fatto
  • Il titolo di possesso
  • Una dichiarazione di consenso firmata dal proprietario dell’immobile

Un coniuge separato che vuole beneficiare del super bonus su un immobile di cui è assegnatario dovrà presentare i seguenti documenti alla banca:

  • La documentazione che attesta l’assegnazione dell’immobile;
  • Il certificato immobiliare
  • Una dichiarazione di consenso firmata dal proprietario

Un detentore (per esempio un locatario), dovrà invece presentare:

  • Il contratto di locazione/comodato registrato
  • Una dichiarazione di consenso firmata dal prorietario dell’immobile.

In caso di futuro acquirente, a patto che abbia un accordo preliminare di vendita regolarmente registrato, i documenti per accedere alla cessione del credito sono i seguenti:

  • Preliminare registrato (per esempio un contestuale di comodato per il futuro acquirente)
  • Una dichiarazione di consenso da parte dell’attuale proprietario.

Esempio ecobonus 110 | Gli altri documenti da presentare alle banche

Oltre ai documenti elencati, che identificano il possibile beneficiario del bonus 110, servirà raccogliere una serie di certificati e dichiarazioni tra le quali:

  • Una dichiarazione sostitutiva d’atto notorio che certifica l’intenzione del beneficiario di sostenere le spese
  • Il titolo abilitativo edilizio (quando previsto) o l’autocertificazione inizio/fine lavori; documenti necessari a verificare che i lavori si svolgano nel periodo coperto dal bonus 110
  •  Una dichiarazione sostitutiva d’atto notorio dove si dichiara che l’immobile non fa parte di attività di impresa o di attività professionale (vincolo del bonus 110)
  • Una ulteriore dichiarazione sostitutiva d’atto notorio dove il beneficiario si impegna, con la banca, a produrre tutta la documentazione obbligatoria per usufruire della cessione del credito
  • In caso di beneficiario diverso dal proprietario servirà inoltre una documentazione che attesti il possesso di reddito nell’anno in cui si sostengono le spese per il lavori. Per esempio una busta paga.

In alcuni casi, come riporta il Sole 24 Ore (portando l’esempio di Unicredit), dove la banca dovesse ritenere i documenti richiesti eccessivi, potrebbe richiedere un’autocertificazione.

Resta da vedere però quali conseguenze potrebbe avere l’utilizzo dell’autocertificazione sulle responsabilità e il possibile rischio di perdere accesso alla cessione del credito.

Esempio ecobonus 110% | Un esempio di documentazione da presentare alle banche per ottenere la cessione del credito con cappotto termico, infissi e oscuranti

Oltre ai documenti descritti, che individuano il beneficiario del bonus, con relative responsabilità fiscali, ci sono una serie di documenti tecnici da presentare alla banca che si concentrano sui lavori.

Nel nostro esempio, prendiamo il caso di un cappotto termico, intervento trainante, con infissi isolanti e sistemi oscuranti (interventi trainati) che hai deciso di gestire con la cessione del credito 110 per cento.


Per ottenere la cessione del credito con la banca per l’isolamento a cappotto, dovrai presentare:

  • Un’auto-dichiarazione dove specifichi di non aver usufruito di altri bonus per la riqualificazione negli ultimi 10 anni
  • La visura catastale
  • Un’analisi preventiva di fattibilità
  • La certificazione APE che attesta la classe energetica della casa PRIMA dei lavori
  • Una relazione tecnica
  • La pratica edilizia
  • I prospetti in dwg
  • La dichiarazione di conformità edilizia e urbanistica
  • I preventivi del lavoro e/o computi metrici;
  • Una tabella che attesti i dati e trasmittanza termica degli infissi sostituiti
  • La documentazione fotografica dell’intervento
  • Le certificazioni dei nuovi serramenti che installerai
  • Scheda tecnica e certificati degli eventuali nuovi oscuranti
  • Le schede tecniche dei materiali, e la certificazione della corretta posa

Alla prima fase di avanzamento dei lavori, al 30% degli stessi, servono:

  • La comunicazione di inizio lavori
  • I preventivi dei lavori e/o computi metrici
  • Una documentazione fotografica e Sal
  • Le rispettive fatture Sal assieme ai computi metrici
  • L’asseverazione prevista dal bonus
  • Una scheda descrittiva dell’intervento
  • Una ricevuta informatica che riporti il codice della domanda

Questo, darà accesso allo sblocco della prima parte del credito.

Una volta ultimati i lavori serviranno:

  • La dichiarazione di fine lavori
  • La certificazione APE che dimostra il salto di classe energetica
  • Una documentazione fotografica del lavoro concluso
  • Fatture e computi
  • Una ulteriore asseverazione
  • La segnalazione certificata di agibilità
  • Una scheda descrittiva dell’intervento complessivo
  • Una ricevuta informatica che riporti il codice della domanda

Super Bonus 110% | Cosa puoi fare in questo momento?

Con la pubblicazione della GUIDA dell’Agenzia delle Entrate, assieme ai Decreti Attuativi e alla Circolare dell’Agenzia, Ecobonus è ormai pronto a partire.

Si tratta di una detrazione importante, che potrebbe non ricapitare; proprio per questo è importante utilizzarla nel modo giusto, senza commettere errori.

Per saperne di più, ti consiglio di consultare le nostre F.A.Q.


Vista la complessità dell’argomento, ci siamo attivati subito, con i nostri Consulenti Energetici, per supportarti senza farti correre rischi.

Abbiamo creato un sistema di analisi specifico chiamato check110percento.it.

Puoi ottenere maggiori informazioni
cliccando sul bottone qui sotto.

Logo del sito per valutare lo sconto in fattura

Il nostro sistema ci consente di esaminare l’attuale stato Energetico della tua casa ma anche di capire se hai diritto all’accesso all’Ecobonus 110% e quali sono gli interventi da effettuare.

Puoi ottenere maggiori informazioni
anche cliccando sul link qui sotto.

https://www.check110percento.it/

Analizziamo se sei in possesso di tutti i requisiti per accedere all’ecobonus 110%. Lo facciamo con un sistema specifico per esaminare l’attuale stato Energetico della tua casa.

Il check 110% prevede 4 passaggi che ci consentiranno di esaminare
le soluzioni attuabili per farti ottenere Risparmio Energetico con Ecobonus 110%.