Asseverazione e Visto di conformità anche per lavori già fatti | Le novità del Decreto Antifrode

Asseverazione tecnica e visto di conformità estesi a tutto il Superbonus e obbligatori per sconto in fattura e cessione del credito degli altri Bonus Casa, potrebbero servire anche per i lavori già fatti, quelli in corso e quelli per i quali non è ancora stato fatto l’esercizio di opzione.

Vediamo insieme quali sono le novità e cosa potrebbe cambiare per chi ha utilizzato o vuole utilizzare Bonus Facciate, Bonus Infissi e altri incentivi per la casa.


Controlli Bonus Casa | Asseverazione e Visto di conformità anche per i lavori passati

Il Decreto Antifrode ha aperto una nuova pagina per i Bonus per la Casa e per il Superbonus, con maggiori controlli e verifiche sui lavori, in particolare quando si scelgono sconto in fattura o cessione del credito.

La novità principale, è la possibile richiesta di asseverazione tecnica e visto di conformità anche per lavori pregressi, per quelli in corso, e per quei lavori dove ancora non è stato richiesto l’esercizio di opzione.

In breve, i controlli sulla regolarità dei lavori e delle pratiche, potrebbero essere effettuati su tutti gli interventi, attivi e non.


Controlli Bonus Casa| Ecobonus, Bonus Infissi, Bonus Facciate e altri incentivi soggetti a verifiche

I nuovi controlli e le loro regole, interessano tutti gli incentivi per la casa che si intende ammortizzare con cessione del credito e sconto in fattura, o per i quali abbiamo utilizzato questi metodi di recupero delle spese.

  • Sono inclusi Bonus Facciate, Bonus Infissi, Ecobonus e Bonus Ristrutturazione.
  • Chi deciderà di utilizzare cessione del credito e sconto in fattura, avrà bisogno del visto di conformità e della relativa asseverazione eseguita da un tecnico abilitato.

Controlli Bonus Casa | Come potrebbe cambiare la congruità delle spese con i nuovi prezzari

Una nota controversa è quella relativa alla congruità delle spese. Oltre ai prezzari attualmente attivi, il DL fa riferimento a prezzari futuri, ancora da definire.

Questo punto, sta creando molta confusione, e potrebbe dare problemi alla futura gestione dei bonus.

Controlli Bonus Casa | Cosa potrebbe cambiare per il Bonus Facciate?

Dubbi anche sul Bonus Facciate, con una situazione che, in alcuni casi, potrebbe far decadere l’incentivo.

Per lavori fatturati entro il 31 dicembre 2021, per i quali sia previsto di scegliere l’esercizio di opzione entro il 16 marzo 2022, il bonus 90% potrebbe non essere valido.

Il motivo è l’impossibilità di asseverare i lavori entro la data prestabilita, in quanto non ancora eseguiti.

Siamo nel reame del “potrebbe“, ed è molto probabile che questi nodi vengano risolti nelle prossime settimane, tra modifiche e emendamenti.

Di sicuro però, ci troviamo in un momento di incertezza. Il Protocollo Cautela, torna ad essere fondamentale per fare tutto in modo corretto, muovendosi solo su terreni sicuri.


Conclusioni

Visto di conformità e asseverazione, diventano documenti fondamentali per il Superbonus e per chi vuole utilizzare sconto in fattura e cessione del credito.

I nuovi controlli, potrebbero avere valenza sui lavori effettuati, su quelli in corso e su quelli futuri.

La controversia sul Bonus Facciate, potrebbe far decadere, in alcuni casi, l’agevolazione. Resta comunque da vedere come si muoverà il Governo su questo aspetto.


Per maggiori informazioni o chiarimenti puoi visitare la pagina che trovi qui >>> la consulenza per scegliere infissi con i bonus fiscali.


Risorse utili

10 commenti su “Asseverazione e Visto di conformità anche per lavori già fatti | Le novità del Decreto Antifrode”

  1. Il Bonus infissi si riferisce solo alla loro sostituzione nelle singole unità immobiliari. Mentre invece la,sostiruziibe degli infissi-finestre delle scale condominiali rientra nel Bonus ristrutturazioni (50%). Che prevede sia la detrazione fiscale decennale che lo sconto in fattura/cessione del credito. O almeno così era fino all’11 novembre scorso.

  2. Nn ho trovato giusto questo bonus perché c’è sempre il furbo che ne approfitta! Ho visto la casa confinante con la mia gettare infissi ancora buoni e altri come il portoncino d’ingresso NUOVO solo per rinnovare la parte di casa appena acquistata dal precedente proprietario! Tende da sole buttate che Nn erano da buttare, la struttura era ottima bastava cambiare la stoffa!!!! È 1 VERGOGNA Questo e 1 spreco! E poi siamo noi cittadini con 1 cervello che ragioniamo a passare da scemi perché Nn abbiamo approfittato del bonus che alla fine ci troviamo a pagarlo con i Vari Aumenti del Governo! CONTROLLI SEVERI AI FURBETTI!

  3. Adriamo, sinceramente lo trovo giusto.

    Che i controlli ci sarebbero stati, era già stato detto al momento dell’erogazione di questi bonus fiscali.

    In questo modo viene tolto spazio ai furbetti.

    Un caro saluto
    DC

  4. Non è così.
    Stiamo informando e cercando di eliminare i furbetti.
    Vogliamo che gli interventi siano fatti per ottenere risparmio energetico futuro.
    Le buone pratiche serviranno alle generazioni future per ottenere qualcosa di più sostenibile.
    La sostenibilità non deve passare dalle mani dei furbetti.

    Un caro saluto.
    DC

  5. Scusi, una domanda le.vorrei porre, ma per chi ha già fatto la cessione dei crediti prima dei blocchi ma.che ancora non ha ricevuto, cosa deve attendere?

  6. Salve.

    Se ha ottenuto il credito dal cliente, e lo ha nel cassetto fiscale, può cederlo.

    Se il credito deve ancora essere spostato dal cassetto cliente, al suo cassetto, deve attendere per capire meglio come ottenere:

    1) visto di conformità
    2) asseverazione intervento
    3) documenti da fornire a corredo.

    Un caro saluto
    DC

Lascia un commento