Controtelaio finestra | Ma serve, o no?

Se devi acquistare i tuoi nuovi infissi, probabilmente avrai sentito parlare di controtelaio finestra o falso telaio.

Il controtelaio per le finestre, è un elemento caratteristico dell’edilizia italiana che svolge diverse funzioni; la prima è quella di essere il punto di fissaggio del telaio finestra.

Serve davvero installarlo? O puoi procedere installando gli infissi sulla muratura grezza?


Controtelaio finestra | Cosa significa controtelaio o falso telaio?

Il controtelaio, in gergo definito “falso telaio“, è un elemento che svolge la funzione di connettere serramento e muratura.

In passato venivano spesso installati falsi telai metallici per serramenti.

Proprio il controtelaio metallico, è uno dei principali ponti termici che si incontrano negli interventi di assistenza.

Naturalmente è preferibile installare un controtelaio isolato composto da:

  • Elemento di fissaggio per il telaio dell’infisso; è il fianco dove viene avvitato il telaio
  • Elemento di battuta; la parte dove il telaio appoggia verso l’esterno
  • Elemento isolante inferiore (quarto lato); serve a dividere la soglia interna da quella esterna


Controtelaio finestra | Installare infissi senza controtelaio è possibile?

La risposta è “assolutamente sì”.

Installare finestre senza controtelaio è possibile eseguendo una predisposizione specifica ed un montaggio calcolato appositamente.

Il montaggio di finestre in pvc, legno, alluminio, senza controtelaio, come avviene in paesi come la Germania e, in generale in nord Europa, necessita maggiore attenzione; spesso lo facciamo in situazioni che non possono essere gestite diversamente.

Il controtelaio è evitabile, posso dirti però che è molto utile e ti aiuta ad ottenere un lavoro ben fatto, agevolando in particolare l’impresa edile.

E’ proprio questo elemento a fare da “guida” all’azienda edile che si occuperà di intonaco e smalto, e a garantire al serramentista di poter lavorare su un foro finestra preciso e “pulito”.


Controtelaio finestra | Chi lo deve montare?

Di solito, i controtelai delle finestre sono posati dall’azienda edile.

Posso dirti però che è preferibile richiedere al serramentista il montaggio del controtelaio.

E’ importante che la responsabilità del montaggio di questi 3 elementi (controtelaio – telaio – infisso) sia presa da un unico responsabile.

La norma UNI 10818, del 2015, indica che il controtelaio lo dovrebbe installare l’impresa.

Dal 2007, in Diemme Infissi, per garantirti un risultato ottimale, ci occupiamo di effettuare la corretta installazione dei controtelai e dei monoblocchi isolanti.

Questo, per darti una maggiore garanzia e togliere responsabilità all’impresa su un’operazione molto delicata.


Controtelaio finestre | PVC, alluminio, legno: cambia anche il controtelaio?

Che si tratti di controtelai per finestre in alluminio, per finestre in pvc o falso telaio per infissi in legno, non ci sono grandi differenze progettuali e costruttive.

E’ importante però che venga esaminato tutto il sistema di montaggio e si vadano ad inserire anche:

  • Nastri autoespandenti specifici
  • Silicone polimerico
  • Barriere o freni vapore

Questi prodotti sono indispensabili per garantirti un montaggio qualificato e duraturo.


Controtelaio finestra | Cappotto termico e controtelaio monoblocco

Se hai intenzione di installare un cappotto termico, un controtelaio monoblocco potrebbe essere la soluzione più adatta a te.

Proprio come avviene per gli intonaci, la presenza di un controtelaio, può aiutare cappottista e muratore a realizzare un intervento più accurato; il beneficio che ottieni?

I lavori procederanno in modo più spedito e ridurrai al massimo le possibili criticità di una posa su muratura grezza.

Il controtelaio monoblocco, viene utilizzato molto spesso nei lavori di riqualificazione energetica, con l’obiettivo di scongiurare eventuali ponti termici e garantire il massimo isolamento.


Controtelaio finestra | Come ottenere maggiore isolamento?

Se invece cerchi un controtelaio isolato oltre gli standard, potresti scegliere Diemme Infissi e la mia particolare tecnica di coibentazione.

Da circa 10 anni installo un isolante sotto la soglia per garantire una maggiore tenuta.

Lo puoi vedere nella foto che segue:

Questa particolare malizia serve per eliminare ponti termici e soprattutto muffa, condensa ed infiltrazioni.

Prima di installare il davanzale, nella parte esterna, vado inoltre a spennellare il sottobancale con uno specifico isolante all’acqua.


Ciao e al prossimo articolo.

Daniele Cagnoni

Se hai bisogno di entrare subito in contatto con noi, clicca sotto:

Guida 110% riqualificasa

la guida riqualifiCasa

E' scritta in modo semplice, senza tecnicismi, e ti potrebbe aiutare nella scelta degli interventi da fare per ottenere + comfort + risparmio energetico + benessere e bollette MENO salate.