Daniele Cecchi ti spiega la differenza tra edilizia e bioedilizia

Nella terza puntata del Diemme Infissi Show, Daniele Cecchi, Architetto, Consulente Energetico e Tecnico Ufficiale Biosafe, ci parla della differenza tra edilizia e bioedilizia, e di quanto, vivere in una casa ecologica, è importante per il tuo benessere.

Quello della bioedilizia è un tema molto sentito, e sono sempre di più le persone che puntano ad ottenere case ecologiche, salubri e in armonia con la nostra biologia.

Ma che cos’è la bioedilizia? E in che modo differisce con l’edilizia tradizionale?


Case ecologiche e bioedilizia: ne parla Daniele Cecchi

E’ meglio pensare ad una costruzione tradizionale o ad una costruzione in bioedilizia?

Questa domanda emerge spesso quando ci si avvicina alla costruzione di una nuova abitazione.

Dubbi, incertezze e forse anche un marketing troppo “incalzante”, non riescono a far chiarezza su quello che è meglio per te e per la tua casa.

La tua abitazione, deve garantire il massimo benessere e proteggere il tuo organismo.

Con le giuste attenzioni, potresti ottenere una vera e propria Casa Terapeutica!

Ma quali aspetti devi valutare, e come puoi avere le massime prestazioni, vivendo una casa salubre e sana?

Una cosa è certa, e l’ha fatta emergere Daniele in questa puntata, L’edilizia tradizionale e la bio edilizia sono la stessa cosa.

Ti stai chiedendo com’è possibile? Guarda subito il video che trovi in fondo all’articolo!


Benessere e ambienti salubri: tutti i vantaggi delle case in bioedilizia

Nel video, abbiamo affrontato l’argomento, partendo da questi 2 elementi di valutazione:

  • Costruzione Tradizionale: va bene utilizzare il metodo che conosciamo tutti?
  • Costruzione in Bioedilizia: meglio partire dalla natura e dai materiali che ci offre?

Case ecologiche e case bio, potrebbero diventare lo standard delle nuove costruzioni.

Si tratta di un grande passo nel mondo dell’edilizia attuale, ma anche di un ritorno alle origini, quando nelle case si utilizzavano materiali biocompatibili e salubri.

Un argomento importante quello trattato da Daniele Cecchi, nella terza puntata del Diemme Infissi Show, che ti aiuta a fare chiarezza su case bio ed ecologiche.

Se stai pensando di investire denaro, per costruire la casa del tuo futuro, ascolta questi 25 minuti di approfondimento. Buona Visione.

Ciao e al prossimo articolo.

Daniele Cagnoni

Se hai bisogno di entrare subito in contatto con noi, clicca sotto:

Come funziona l’ECOBONUS 110% e quali sono le condizioni d’accesso. 

La sola sostituzione di FINESTRE E PORTE, nell’applicazione dell’Ecobonus 110%, ad oggi, RIMANE al 50%.

“PUOI DETRARRE IL 50% in 10 ANNI”

In caso di intervento di RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA le cose potrebbero cambiare e dare l’accesso all’ ECOBONUS 110% anche per FINESTRE E PORTE.

Se INSTALLIAMO CAPPOTTO E CALDAIA, e nel contesto dell’intervento si SOSTITUISCONO FINESTRE E PORTE, le cose potrebbero cambiare.

Se sarà accertata una miglioria dell’immobile DI ALMENO 2 CLASSI ENERGETICHE, si potrà accedere al 110%, anche per FINESTRE E PORTE.

RIEPILOGO REGOLE ECOBONUS 110% 2020/2021

Le SPESE saranno da sostenere dal 01.07.2020 al 31.12.2021.

L’ecobonus si applica a qualsiasi immobile riscaldato, alle persone fisiche, ai soggetti IRES.

Servirà certificare con APE (Attestato di Prestazione Energetica) il miglioramento di 2 CLASSI energetiche dell’edificio

I materiali isolanti devono rispettare i Criteri Ambientali Minimi "CAM"

E' applicabile in condomini o unità immobiliari adibite ad abitazione principale

Non si applica nell’esercizio di imprese, arti o professioni, ai CONDOMINI singoli e agli IACP.

E' applicabile in immobili di proprietà di persone fisiche

Vista la complessità dell’argomento, ci siamo attivati subito, con i nostri Consulenti Energetici, per supportarti senza farti correre rischi.  

Abbiamo creato un sistema di analisi specifico: check110percento.it.

Il nostro sistema ci consente di esaminare l’attuale stato Energetico della tua casa ma anche di capire se hai diritto all’accesso all’Ecobonus 110% e quali sono gli interventi da effettuare.

Puoi ottenere maggiori informazioni
cliccando sul bottone qui sotto. 

SUPERECOBONUS (110%)

Per accedere al superecobonus è necessario attendere il Decreto definitivo (oggi è in bozza), i

Decreti attuativi e le necessarie procedure dell’Agenzia delle Entrate.

La sostituzione di serramenti può rientrare nel superecobonus se abbinato agli interventi sotto descritti che sono agevolabili al 110%:

Coibentazione degli edifici con intervento su almeno il 25% della superficie esterna (ad es.: cappotti) – limite di spesa: 60.000 euro per ogni unità immobiliare

Interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento/raffrescamento nei condomini – limite di spesa: 30.000 euro per ogni unità immobiliare

Interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento/raffrescamento degli edifici unifamiliari – limite di spesa: 30.000 euro

Il limite di spesa per la sostituzione dei serramenti rimane quello previsto dalla precedente legislazione (60.000 euro), detraibili al 50% in 10 anni.

CLICCA L’IMMAGINE SOTTO PER LEGGERE LE FAQ

TROVI 37 DOMANDE CON ALTRETTANTE RISPOSTE