Decreto Controlli | Visto di conformità obbligatorio e nuove verifiche su cessione del credito e sconto in fattura

Il Decreto Controlli, introduce alcune novità su Superbonus 110, Ecobonus e altri Bonus Casa. Entra in vigore il visto di conformità obbligatorio, accompagnato da controlli più stringenti che verificheranno sconto in fattura e cessione del credito.

Approfondiamo insieme, punto per punto, cosa cambia per i Bonus Casa con questa legge già in Gazzetta Ufficiale.


Articolo del 15 gennaio 2022. Per conoscere lo stato attuale del Superbonus clicca qui: COME FUNZIONA IL SUPERBONUS OGGI


Decreto Controlli | Che cos’è il D.L. n. 157/2021

Il D.L. n. 157/2021, in Gazzetta Ufficiale, è un decreto urgente con misure di contrasto alle frodi che si sono verificate nell’utilizzo delle agevolazioni fiscali per l’edilizia, in particolare con il Superbonus e i sistemi di sconto in fattura e cessione del credito.

Il Decreto, apporta delle modifiche al Superbonus 110% e agli altri Bonus Casa, compresi Bonus Ristrutturazioni e Ecobonus, che permettono di detrarre il 50% sui nuovi infissi.

Le principali misure sono l’estensione del visto di conformità, che diventa il principale strumento di verifica dell’Agenzia delle Entrate, e nuovi controlli che si intensificheranno sui lavori agevolati.


Decreto Controlli | L’articolo 1 e l’estensione del visto di conformità a sconto in fattura, cessione del credito e detrazioni del Superbonus 110%

La modifica principale è quella contenuta nell’articolo 1, che prevede l’estensione del visto di conformità.
  • Il visto di conformità diventa obbligatorio per tutti i bonus in caso di cessione del credito o sconto in fattura.
  • Per il Superbonus, il visto di conformità diventa obbligatorio anche in caso di detrazioni sulla dichiarazione dei redditi.
Questo documento diventa così protagonista dei bonus per la casa.

Decreto Controlli | I nuovi controlli e le verifiche dell’Agenzia delle Entrate

Per contrastare le frodi, entra in gioco l’art. 2, titolato “Misure di contrasto alle frodi in materia di cessioni dei crediti. Rafforzamento dei controlli preventivi”.

  • L’Agenzia delle Entrate, potrà sospendere le comunicazioni della cessione del credito o dello sconto in fattura, anche per 30 giorni.
  • Questo arco di tempo permetterà di effettuare dei controlli preventivi e di verificare che tutto sia in regola.

Decreto Controlli | Accertamento e recupero anche 5 anni dopo

L’ultima novità è quella dell’art. 3,  riguarda il recupero dei crediti e gli accertamenti.  Anche in questo caso è previsto un potenziamento, con controlli più stringenti e la possibilità di recuperare il credito illegittimo anche dopo 5 anni.


Decreto Controlli | Conclusioni

Con il Decreto Controlli, il visto di conformità diventa obbligatorio per tutte le cessioni del credito e lo sconto in fattura. L’obbligo si estende anche alle detrazioni Irpef, solo in caso di Superbonus 110%.

L’esercizio di opzione potrà essere bloccato per 30 giorni, tempo necessario ad effettuare le verifiche dell’Agenzia.

In caso di irregolarità, l’Agenzia delle Entrate potrà recuperare i crediti anche a distanza di 5 anni.


Per maggiori informazioni o chiarimenti puoi visitare la pagina che trovi qui >>> La consulenza per scegliere infissi con i bonus fiscali.


Risorse utili

La guida PDF dell’agenzia delle entrate con tutti i dettagli sul visto_di_conformità

Sconto in fattura e cessione del credito anche nel 2022?

Cosa dice la Legge di Bilancio su Superbonus e altri bonus casa

Come funziona lo sconto in fattura sugli infissi

Come funziona la riqualificazione energetica

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria dei lavori Diemme

Video Guide

Lascia un commento