Detrazioni finestre | Quanto costa cambiare gli infissi con i bonus 2021

Il 2021, offre importanti bonus per cambiare gli infissi; detrazioni dedicate a ristrutturazione e risparmio energetico che non si fermano a Ecobonus 110%.

Approfondiamo insieme quali bonus casa potresti sfruttare per ottenere uno sconto importante sul costo dei serramenti e vivere una casa che ti dà maggiore risparmio energetico e più comfort.


Detrazioni finestre | Come cambiare gli infissi con il Superbonus 110%

Partiamo con il bonus più famoso, ma anche con il più complesso.

Ecobonus 110% è ancora sulla bocca di tutti; questo incentivo permette di detrarre fino al 110% (tramite detrazioni IRPEF, cessione del credito o sconto in fattura) delle spese di riqualificazione energetica sostenute.

Il bonus, è stato valido fino a giugno 2022 e sembra che sarà progato fino al 2023.

Il Superbonus, ha diversi requisiti:

  • Servirà effettuare almeno un intervento trainante tra: installazione cappotto termico, coibentazione del tetto, sostituzione degli impianti;
  • La casa dovrà ottenere un salto energetico pari a due classi (salvo in casi specifici);
  • Servirà un’accurata documentazione e una serie di iter burocratici;
  • Potrai detrarre gli infissi come intervento trainato, rispettando requisiti tecnici specifici.

Come avrai capito, la scelta di Ecobonus 110% è dedicata a chi vuole riqualificare la propria abitazione in modo completo, dove gli infissi giocano un ruolo fondamentale, ma sono parte di un progetto più grande e complesso.

Se vuoi solo cambiare le finestre ottenendo un vantaggio sui costi, ti consiglio di orientarti verso altri bonus più specifici di cui ti parlerò a breve:

  • Ecobonus 50%;
  • Bonus Casa 50%.

Detrazioni finestre | Come cambiare gli infissi con Ecobonus 50%

Ecobonus 2020, è stato esteso a tutto il 2021.

Questa detrazione ti permette di ottenere un risparmio del 50% sulla sostituzione della finestre che potrai recuperare con detrazioni, cessione del credito o sconto in fattura.

Ecobonus 50% oltre che per le finestre, è valido anche per porte di ingresso, persiane e avvolgibili.

Per accedere a questa detrazione per il cambio degli infissi, è necessario rispettare alcuni requisiti:

  • Dovrai installare serramenti che rispettano requisiti tecnici e danno un miglioramento nel risparmio energetico;
  • Il bonus si applica a case pre-esistenti e a locali riscaldati che danno verso l’esterno. Quindi alle normali finestre di casa, ma non a quelle di un garage non riscaldato.

Il bonus prevede un limite alla spesa detraibile basato sulla zona climatica, come spiegato nello schema sotto:

Zona climatica  A, B e C:

  • Massimale per la detrazione degli infissi: 550€/mq;
  • Massimale per infissi, cassonetto e sistemi oscuranti: 650€/mq;
  • Massimale per le schermature solari: 230€/mq;

Per le zone climatiche D, E e F:

  • Massimale per la detrazione degli infissi: 650€/mq;
  • Massimale per infissi, cassonetto e sistemi oscuranti: 750€/mq;
  • Massimale per le schermature solari: 230€/mq;

Detrazioni finestre | Quali sono i valori di trasmittanza termica necessari per cambiare gli infissi con Ecobonus

Per sostituire gli infissi ottenendo una detrazione con Ecobonus, è necessario rispettare anche dei valori di trasmittanza termica specifici del serramento, suddivisi anche in questo caso per zona climatica.

Li puoi trovare sotto, con relativa zona di riferimento:

  • Zona climatica A e B: 2,6 W/M²K
  • Zona climatica C: 1,75 W/M²K
  • Zona climatica D: 1,67 W/M²K
  • Zona climatica E: 1,30W/M²K
  • Zona climatica F: 1,00 W/M²K

Detrazioni finestre | Come cambiare gli infissi con il Bonus Casa (ristrutturazioni)

Il secondo incentivo che ritengo molto valido per cambiare gli infissi è il bonus casa (ristrutturazione) al 50%.

Questa detrazione per i tuoi serramenti è attiva fino al 31 dicembre 2021 e ti permette di ottenere un risparmio importante sulle spese di ristrutturazione della tua abitazione.

Il bonus ristrutturazione 2021, comprende diversi interventi di manutenzione ordinaria dell’edificio tra i quali la sostituzione degli infissi.

Il bonus casa (ristrutturazione) prevede una detrazione Irpef del 50%, suddivisa in 10 anni, con un massimale di spesa di 96.000 euro iva inclusa per unità immobiliare.

Puoi sfruttare la cessione del credito o lo sconto in fattura.


Detrazioni finestre | Come funzionano le detrazioni per cambiare gli infissi

Gli strumenti da utilizzare per recuperare le spese del cambio infissi, sono la detrazione IRPEF, la cessione del credito e lo sconto in fattura.

  • Detrazioni IRPEF: se scegli le detrazioni, potrai ottenere uno sconto sull’IRPEF pari alla percentuale di spesa che puoi detrarre. ATTENZIONE – Per gestire questa detrazione dovrai avere abbastanza IRPEF da detrarre, eventuali mancanze non sono recuperabili.
  • Sconto in fattura: lo sconto in fattura, ti permette di ottenere un taglio dei costi direttamente in fattura. Pagherai quindi il totale del lavoro, meno la parte che rientra nella detrazione.
  • Cessione del credito: La cessione del credito ti permette di trasformare la detrazione ottenuta in credito cedibile, che potrai vendere a banche e altri istituti in base alla loro offerta e alla loro disponibilità.

Abbiamo trattato ampiamente questi argomenti sul blog Diemme Infissi, puoi approfondire bonus infissi e detrazioni nelle nostre risorse utili che trovi sotto.


Risorse utili

Le nostre FAQ 110%

Le nostre FAQ 50%

Quali incentivi scegliere per sostituire gli infissi

Come scegliere i tuoi nuovi infissi

Come ottenere il massimo beneficio con la tua riqualificazione energetica

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria dei lavori Diemme

Video Guide

Lascia un commento