Lavori bonus barriere 75%, quali interventi mirati si possono fare

Il bonus barriere 75% serve a rimuovere gli ostacoli che impediscono la mobilità. Consente di fare degli interventi mirati che rendono l’edificio più accessibile.

Uno dei dubbi principali sull’incentivo è relativo a quali lavori si possono fare.

Ne ho parlato in questa parte del Webinar:

Se vuoi approfondire l’argomento leggi l’articolo. Vedremo insieme cosa si intende per barriere architettoniche e i lavori che si possono fare.

ATTENZIONE: con l’approvazione del decreto-legge del 28 dicembre, il governo ha rimosso sostituzione infissi e altri interventi dal bonus barriere architettoniche, limitando inoltre sconto in fattura e cessione del credito a casi specifici. Niente paura per chi ha i lavori già avviati e nel caso di preventivo firmato e acconto pagato; in questo caso si ha ancora accesso all’incentivo.

Per conoscere i bonus per sostituire infissi e serramenti in atto puoi leggere la guida che trovi qui: Guida bonus infissi 2024


Quali sono le barriere architettoniche oggetto del bonus 75%

Esistono diversi tipi di barriere architettoniche che possono impedire la mobilità:

  • ostacoli fisici, causa di disagio per tutti e in particolare per chi, per qualsiasi causa, ha una capacità motoria ridotta o permanente
  • gli ostacoli che impediscono il corretto utilizzo di parti, attrezzature o componenti
  • la mancanza di accorgimenti e segnalazioni che permettono l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo per chiunque, in particolare per i non vedenti, per gli ipovedenti e per i non udenti.

Tutti questi elementi possono costituire un disagio per le persone.


Esempi di barriere architettoniche

Le barriere architettoniche non sono solo scale e scalini privi di rampe o sistemi che permettano l’accesso per tutti. Ancora oggi incontriamo edifici poco accessibili con criticità negli infissi e nella struttura.

Giro spesso per alberghi con la famiglia e mi capita di trovare porte con telai a terra anche di 7 cm. Un ostacolo importante da scavalcare.

Sono tantissimi i serramenti che vengono ancora fatti con la parte bassa del telaio non i regola e che possono diventare una barriera architettonica.

Un altro problema sono le porte troppo strette che non consentono un accesso comodo a tutti.

Anche le persiane possono diventare un ostacolo, con sistemi di apertura datati, poco sicuri e difficili da manovrare.


Quali lavori si possono fare per eliminare le barriere architettoniche con il bonus 75%

I lavori che si possono fare sono:

  • modifiche
  • sostituzione
  • installazione di elementi che consentono una migliore accessibilità

Il bonus è dedicato a tutti quegli accorgimenti che ci consentono di eliminare le barriere architettoniche.

Ecco 3 esempi:

  1. l’installazione di un montascale
  2. la sostituzione di un serramento con telaio a terra che costituisce ostacolo
  3. l’installazione di una rampa per consentire l’accesso all’edificio con scalinata

Cosa trovi nel prossimo articolo

Nel prossimo articolo vedremo in quali casi infissi e serramenti possono essere ostacolo alla mobilità.

Lo trovi qui:

Barriere architettoniche infissi e serramenti


Risorse utili

Introduzione al bonus barriere architettoniche

Sconto in fattura e cessione del credito con il bonus barriere

A chi spetta il bonus barriere architettoniche

Bonus 75 infissi e serramenti

Cosa rientra nel bonus barriere architettoniche 2023

Guida bonus infissi 2023

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria dei lavori Diemme

Lascia un commento