Permeabilità aria nei serramenti | Come funziona e quanto influisce sul benessere in casa

La permeabilità all’aria dei serramenti è uno dei valori chiave quando progettiamo la tenuta di un edificio e sta alla base della scelta del serramento e delle sue prestazioni.

La permeabilità è una caratteristica tecnica, relativa al prodotto. Non riguarda il serramento installato ma le sue prestazioni di fabbrica, necessarie per ottenere la marcatura CE.

Approfondiamo insieme che cos’è e come funziona la permeabilità all’aria del serramento.


Permeabilità aria serramenti | Che cos’è

La permeabilità all’aria, è la quantità di aria che l’infisso riesce a bloccare in ingresso.

E’ un valore molto importante dal lato energetico, determina infatti la tenuta del serramento e le relative dispersioni.

Calcolato attraverso uno stress test di laboratorio, questo valore determina in modo specifico quanta aria passa tra l’anta e il telaio del serramento in un periodo prestabilito.

Nella pratica, in base alla permeabilità del serramento:

  • Sarà possibile raffrescare o scaldare la casa in modo rapido e con bassi consumi;
  • La casa manterrà il calore accumulato, dando una continuità termica tra gli ambienti. Questo quando gli infissi hanno una buona permeabilità e sono installati in modo corretto.

Permeabilità aria serramenti | Cosa dice la norma UNI EN 1026:2016

La permeabilità all’aria è regolamentata dalla UNI EN 1026:2016 “Finestre e porte – Permeabilità all’aria – Metodo di prova”.

La norma “definisce il metodo di prova che deve essere utilizzato per determinare la permeabilità all’aria di porte e finestre, realizzate con ogni tipo di materiale e completamente assemblate quando sottoposte a prova sotto pressione positiva o negativa”.

La normativa descrive quindi il metodo di verifica necessario a stabilire le prestazioni di fabbrica del serramento che saranno poi comunicate sul libretto, con relative certificazioni.

permeabilità all'aria dei serramenti infissi

La norma, specifica inoltre come, il metodo di verifica, consideri le condizioni di utilizzo del serramento, quando questo è installato in modo corretto, secondo le indicazioni del fabbricante e in conformità con le norme vigenti. Una situazione ideale che permette di concentrare la verifica sulle caratteristiche tecniche dell’infisso.

Viene infatti eseguito un test di pressione e depressione con il Blower Door Test su una parete di prova. E’ lo stesso test che facciamo per verificare il risultato di una riqualificazione, in questo caso però avviene in modo “artificiale”, non tenendo conto degli elementi di posa e della muratura reale.


Permeabilità aria serramenti | Come si misura la corretta tenuta all’aria

Il Blower Door Test, è un esame tecnico che si fa a fine lavori per verificare la corretta tenuta all’aria dell’edificio e la presenza di eventuali spifferi tra muro e finestre o tra muro e porte d’ingresso.

Viene posizionata una ventola che spinge aria all’interno dell’abitazione e, in una seconda fase, la toglie. In questo modo si viene a creare una pressione e una depressione all’interno dell’involucro che ci permette di misurare la presenza di spifferi e infiltrazioni.

Permeabilità all'aria degli infissi classi normativa

Questo tipo di verifica si svolge di solito in cantiere. Una sua versione preliminare avviene invece in laboratorio, eseguita dal produttore, prima che il serramento venga immesso sul mercato.

Sulla base di questo test, gli infissi vengono inseriti in una classificazione che ci permette di valutarne la permeabilità.


Permeabilità aria serramenti | Cosa sono le classi di permeabilità dei serramenti stabilite dalla UNI EN 12207:2017

La norma UNI EN 12207:2017Finestre e porte – Permeabilità all’aria – Classificazione” classifica infissi in base alla permeabilità all’aria, secondo il metodo descritto dalla UNI EN 1026.

La classificazione si basa sui risultati dei test di pressione da vento, eseguito in fabbrica.

Le 4 classi di riferimento sono le seguenti:

  • Classe 1: 50 m³ /h m² resistenza massima pressione 150Pa
  • Classe 2: 27 m³/h m² massima pressione 300 Pa
  • Classe 3: 9 m³ /h m² massima pressione 600 Pa
  • Classe 4: 3 m³ /h m² massima pressione 600Pa

Per ottenere un buon risultato serve partire da una classe 3 o 4 per il serramento.

Oltre a un serramento con prestazioni ottimali e a una corretta progettazione, servirà sempre un’installazione adeguata, che mantenga i valori di fabbrica della finestra, anche una volta nella muratura di casa.


Risorse utili

Come ottenere la massima tenuta all’aria per l’edificio

Come ottenere isolamento acustico

Come scegliere i tuoi infissi (Guida gratuita)

Come scegliere le tue persiane

Come scegliere la tua porta blindata

Come scegliere la tue porte interne

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria delle nostre realizzazioni

I video utili del nostro canale Youtube

 

Lascia un commento