Ponte termico | cosa sono i ponti termici e come gestirli

Che cos’è un ponte termico?

Quella dei ponti termici è una tematica che emerge sempre più spesso, soprattutto quando si parla di risparmio energetico e soluzioni per risparmiare e ridurre i consumi della propria abitazione.

Approfondire la conoscenza del cosiddetto ponte termico significa anche individuare le principali cause di muffa e condensa e risolvere i problemi di umidità nella casa.

A causa dei ponti termici non si sviluppano solo muffa ed umidità sulle pareti, ma anche batteri che proliferano rendendo l’ambiente meno salutare e meno igienico.

Ma rispondiamo alla prima domanda: che cos’è un ponte termico?

Il ponte termico è ciò che si verifica in un involucro edilizio nei suoi punti di discontinuità, che si configurano come vie privilegiate di trasmissione del calore.

E’ proprio una zona dell’involucro edilizio, dove, a causa della discontinuità termica, si apre un varco alla trasmissione di calore.

Quando il flusso di calore, tra interno ed esterno, è differente, causa dei Punti Freddi.

Le dispersioni termiche verso l’esterno, possono pesare, sulla dispersione di calore, anche fino al 30%.

In inverno, si disperde calore dall’interno della casa verso l’esterno. In estate si inverte e si ottiene calore dall’esterno verso l’interno. I ponti termici sono un contributo estremamente negativo in tutte le stagioni.

Nell’articolo che stai per leggere, ti parlerò dei vari tipi di porte termico ma anche della correlazione tra dispersione e ponte termico finestre.


Foto che raffigura la termografia evidenziando il ponte termico


Se vuoi ristrutturare o costruire una nuova casa, con l’attenzione necessaria a risparmiare energia, evitando muffa e condensa, leggi questo articolo fino al termine.


Le cause del Ponte termico

Le principali cause di un ponte termico, possono essere di diversa tipologia ma divisibili in due situazioni principali:

  • discontinuità di costruzione; potrebbero essere causate dall’utilizzo di materiali con diversa prestazione termica
  • discontinuità per criticità tecniche; sono le criticità che emergono dalla difficoltà di fare un corretto isolamento dei punti critici

Ambedue le situazioni si riscontrano ad occhio nudo, in caso di criticità.

Le puoi vedere negli spigoli alti, negli angoli di parete, tra parete e infissi ed anche a terra, tra solaio e parete.

La causa principale del ponte termico, potrebbe essere ricercata nella progettazione e nell’applicazione dei materiali.

I ponti termici possono essere curati preventivamente partendo da una progettazione accurata e verificata.

E’ inoltre indispensabile che l’applicazione dei materiali sia eseguita correttamente con un controllo constante da parte del progettista.


Ponti termici geometrici

Possono essere considerati “ponti termici geometrici” i punti dell’edificio come:

  • angoli; gli angoli che creano le strutture murarie
  • terrazzi; le estrusioni che, magari in cemento armato, stanno dentro e fuori casa
  • aggetti; le gronde o gli elementi che fuori escono da casa

Sono tutti punti delicati che necessitano di progettazione ed analisi. Anche perché, alcune situazioni, non sono curabili a lavori eseguiti.

immagine di un ponte termico negli angoli della costruzione

*immagine fonte termografiaedile.it


Ponte termico costruttivo

Sono dati prevalentemente dalla differenza di materiali ma anche da spessori diversi o ridotti.  Anche errati elementi, inseriti nella muratura, possono causare ponti termici.

La predisposizione per il passaggio di impianti idraulici, termici o comignoli, rientra nelle fasi delicate dove serve analizzare la correzione del ponte termico. Erodere parti murarie, per far passare tubi, rende disomogenea la prestazione del muro stesso. Anche gli scassi dei termosifoni, spesso sotto finestra, se riducono lo spessore della parete, sono considerati ponti termici costruttivi.

raffigurazione di un ponte termico costruttivo in edilzia

*immagine fonte certificatoreenergetico.it


Ponte termico strutturale

Quando si costruisce una casa, anche con struttura di cemento armato, serve isolare perfettamente:

  • le travi in cemento,
  • i pilastri in calcestruzzo,
  • tutte le parti in cemento armato,

Il valore termico del calcestruzzo deve essere performato, con l’ausilio di un materiale isolante, per essere reso termicamente allineato al resto dell’involucro.

 


Ponte termico finestra

Per evitare, o gestire correttamente i ponti termici, in adiacenza agli infissi, dobbiamo partire da fare una constatazione importante.  

Non é più sufficiente acquistare una buona finestra per evitare complicazioni nel tempo. 

Senza analizzare, e progettare, il vano finestra, in tutte le sue sfaccettature, non esiste garanzia che tenga. 

Potremmo trovarci il miglior serramento e la muffa a pochi centimetri da esso; con i disagi e le complicazioni del caso.

Il collegamento tra muro e controtelaio, come il collegamento tra controtelaio e serramento, devono essere progettati con molta attenzione evitando che si crei un Ponte termico.

Non esiste uno standard di montaggio come non esiste uno standard di progettazione. 

termografia che raffigura un ponte termico finestre

In caso di isolamenti a cappotto, interni o esterni, potrebbe essere valutato anche il controtelaio monoblocco, utile a concentrare tanta tecnologia costruttiva in un solo elemento.

Ponte termico: in Diemme ci occupiamo di progettare l’intero sistema finestra/parete/cappotto e di predisporre il progetto di montaggio per i nostri Artigiani qualificati.

Lo facciamo con l’ausilio della strumentazione che ci supporta da anni ma anche con le esperienze vissute con più di 3500 clienti.

Simuliamo il progetto di montaggio come fossero già elementi finiti. questo significa una reale Garanzia di Risultato per te e la tua famiglia.

 

consulenza-finestre-porte-diemme-infissi
consulenza-finestre-porte-diemme-infissi

Ponti termici e verifica termografica

Con una apposita Termo camera é possibile eseguire una verifica termografica ad infrarossi.

Una volta inquadrata la parete di casa, la termocamera, individuerà i ponti termici.

Attraverso la distinzione delle aree (che si coloreranno in modo diverso) sarà possibile avere anche la temperatura superficiale.

Dalla temperatura superficiale si potranno individuare, in modo evidente, le differenze di temperatura nocive alla struttura.


Ponte termico e isolamento interno

Una sola nota sull’isolamento termico interno “cappotto interno”.

Prevenire o eliminare ponti termici é di per sé un lavoro da esperti.

L’isolamento a cappotto interno é una lavorazione molto delicata che va configurata senza metodi fai da te.

Serve una valutazione preventiva specifica, anche con l’ausilio di una termocamera, ed una corretta analisi della soluzione ideale.

Valuta attentamente i pro e i contro dell’isolamento a cappotto interno perché potrebbero emergere criticità future . Criticità nascoste dall’isolamento stesso che potrebbero aumentare i danni da condensa tra parete e contro-parete isolante.

immagine che raffigura il pacchetto necessario per fare un cappotto termico interno


Scopri come ottenere bollette meno pesanti, riqualificando la tua abitazione, aumentando il confort ed il benessere abitativo. Scopri il pacchetto “riqualifiCasa” specifico per te.


logo riqualificasa diemme infissi


Ecco la sequenza ottimale, per ottenere il massimo dalla tua riqualificazione energetica, ottimizzando i costi.

Parti da una corretta coibentazione delle pareti, installa nuovi infissi termo-acustici e concludi con la ventilazione meccanica controllata.


Se stai ristrutturando o riqualificando la tua abitazione, puoi fissare adesso una consulenza telefonica gratuita.

Analizzeremo le tue esigenze e ti farò capire come funziona il pacchetto “riqualifiCasa” con GARANZIA DI RISULTATO.


Clicca sul bottone che trovi sotto:

 

CLICCA PER RICHIEDERE LA TUA CONSULENZA


Riqualificare una casa in termini energetici significa passare da una classe energetica ad alto consumo ad una classe energetica con consumi minori.