Riqualificazione energetica: risparmia e proteggi l’ambiente

Il risparmio energetico è diventato una vera e propria priorità, in questo articolo ti parlo di Riqualificazione energetica.

Da un lato ci sono bollette sempre più alte e una situazione climatica sempre più difficile da gestire.

Dall’altro c’è il nostro ambiente messo a rischio dal cambiamento climatico e dalle emissioni.

Periodi molto freddi e estati caldissime stanno diventando uno standard climatico. 

Proprio per questo, sempre più persone scelgono di effettuare le riqualificazione energetica della propria abitazione.


Aspetta: questo è il primo di tre articoli legati alla Riqualificazione Energetica.

Al termine di questo primo articolo, potrai passare al secondo.

Se quello che cerchi è il risparmio energetico, leggere questa trilogia sul miglioramento della tua abitazione potrebbe aiutarti a fare chiarezza su questo argomento.


Da classe G a classe A | Bastano le energie rinnovabili?

Riqualificare una casa in termini energetici significa passare da una classe energetica ad alto consumo ad una classe energetica con consumi minori.

Per esempio potresti partire da una classe G (la peggiore) e, attraverso una serie di interventi mirati, arrivare in classe A.

Che si tratti di una casa costruita di recente o di vecchi immobili da ristrutturare, la riqualificazione energetica può aiutarti a ottimizzare i consumi, migliorando il confort e tagliando le bollette, sia in estate che in inverno.

Riqualificazione energetica: Risolvere i consumi elevati, installando impianti che sfruttano fonti rinnovabili, come i classici pannelli fotovoltaici, potrebbe anche non bastare del tutto.

La valutazione deve essere fatta caso per caso, anzi … casa per casa, tenendo conto anche delle abitudini del proprietario o della famiglia che la vivrà.

Puoi installare impianti prestanti e fonti rinnovabili, ma se davvero vuoi valorizzare la tua abitazione e ridurre i consumi, diventa necessario lavorare sulla struttura dell’edificio, Tetto – Pareti – Infissi!


una casa con pannelli solari e pergola fotovoltaica

 


Quali sono gli interventi fondamentali per il risparmio energetico?

L’efficientamento energetico della tua abitazione, attraverso le fonti rinnovabili, non chiude del tutto il cerchio.

Le sole fonti rinnovabili potrebbero infatti essere insufficienti per risolvere le criticità di una casa ad alto consumo.

Se la tua casa consuma 100, puoi tentare di colmare quella richiesta energetica installando impianti fotovoltaici e fonti alternative.

Riqualificazione energetica: Un lavoro di riqualificazione che punta al valore e al risparmio reale, mira invece a ridurre il fabbisogno di energia alla radice, partendo dall’involucro edile!

Al termine dei lavori, la tua abitazione potrebbe non consumare più 100, ma 30 o 40.

Oltre al Risparmio energetico migliorerai il comfort abitativo e raggiungerai maggior benessere.


Immagine planimetria casa con termocamera


Efficientamento energetico | Come si ottiene?

Per prima cosa è necessario analizzare l’involucro e capire quali sono le debolezze energetiche della tua casa.

Una volta individuati gli elementi su cui lavorare, come potresti ottenere risultati migliori?

  • Realizzando un isolamento a cappotto della pareti; aumentando la prestazione dei muri,
  • Installando finestre termiche a risparmio energetico; diminuendo la dispersione termica da infissi ormai logori,
  • Migliorando l’isolamento del tetto; contenere d’inverno e isolare dal sole d’estate,

L’isolamento a cappotto delle pareti, ti permette di ridurre al massimo la dispersione e di proteggere la casa dalle basse temperature che vengono dall’esterno.

Tutto questo deve poi essere coordinato con l’utilizzo di finestre termiche, studiate per ridurre al massimo la dispersione e isolare al meglio gli ambienti di casa.

Anche la coibentazione del tetto potrebbe essere necessaria per migliorare le prestazioni energetiche della tua abitazione.

L’obiettivo finale è quello di isolare correttamente la tua casa, proteggendola dagli agenti esterni e riducendo più possibile la perdita di calore.

Ma anche ottenere una valida certificazione energetica complessiva.


mattoni sopra un progetto casa e soldi per le spese


Riqualificazione energetica: Come ti ho detto all’inizio, questo è il primo di 3 articoli.

Puoi continuare  a informarti leggendo il secondo.

Ti parlerò di come ottenere confort, benessere e risparmio energetico attraverso il corretto utilizzo del cappotto termico e delle nuove finestre.

Vai adesso al 2° articolo.

CLICCA SUL LINK CHE TROVI QUI’ SOTTO:

Infissi termici e cappotto: Quanto sono importanti per il risparmio energetico?


Se hai qualche perplessità puoi anche scrivere a: info@diemmeinfissi.com