Stop al bonus 75% barriere architettoniche 2024 per la sostituzione di infissi e serramenti

Con l’approvazione del decreto legge del 28 dicembre 2023 il governo ha rimosso la sostituzione infissi e serramenti e altri interventi dal bonus 75% barriere architettoniche 2024. Cessano anche sconto in fattura e cessione del credito per tutti, limitati a casi specifici. L’incentivo torna alla sua versione originale con un cambio di rotta improvviso.

Il DL è approdato in Gazzetta Ufficiale. Di fatto nel 2024 non sarà più possibile utilizzare questo incentivo protagonista dell’anno passato.

I lavori agevolabili sono ristretti a scale, piattaforme elevatrici, ascensori, utili a rendere gli ambienti fruibili e accessibili alle persone con disabilità motoria.

Sconto in fattura e cessione restano disponibili per i lavori nei condomini. Nella abitazioni private saranno utilizzabili solo da persone con basso reddito o con disabili in casa.

Niente paura per chi ha i lavori già avviati e nel caso di preventivo firmato e acconto pagato; se è stato fatto tutto in modo corretto e nei tempi prestabiliti si ha ancora accesso all’incentivo.

In questo articolo faccio una sintesi di cosa è cambiato. Vedremo insieme le novità del DL del 28 dicembre 2023 e perché non si può usare il bonus barriere 2024 per sostituire infissi e serramenti.

PS: ricordo che rimangono attivi bonus casa/ristrutturazione e ecobonus, incentivi che ci consentono di ottenere il 50% di detrazione sulla sostituzione di infissi e serramenti.


Stop al bonus barriere architettoniche 2024 per la sostituzione di infissi e serramenti, cosa è cambiato?

Dal 1° gennaio 2024 non sarà più possibile utilizzare il bonus barriere per la sostituzione di infissi e serramenti.

La stretta del governo elimina questa tipologia di barriera architettonica dall’incentivo che rimane valido per:

  • scale,
  • rampe,
  • piattaforme elevatrici,
  • servoscala,
  • ascensori.

Di fatto il governo blinda l’incentivo, riducendo la platea che ne può usufruire e limitando i lavori che si possono fare.

Un vero e proprio cambio di rotta rispetto all’apertura dell’ADE che aveva caratterizzato il bonus 75% nel 2023 e alla luce dell’effettivo ostacolo causato da infissi di dimensioni non adeguate o difficili da utilizzare.


Bonus barriere architettoniche infissi e serramenti 2024 per lavori già avviati

La stretta non include i lavori avviati prima dell’entrata in vigore del nuovo decreto. Se hai un preventivo firmato e hai versato un acconto o hai i lavori già in corso non c’è da preoccuparsi.

Nello specifico il bonus barriere per infissi e serramenti rimane valido quando:

  1. i lavori sono già in corso (se intervento di edilizia libera);
  2. è stata presentata la richiesta di titolo abitativo (quando necessario);
  3. è stato firmato un contratto per l’intervento ed è stata già versato almeno un acconto.

Una specifica che toglie molte preoccupazioni a chi temeva di perdere l’incentivo. Se hai fatto tutto in modo corretto e nei tempi prestabiliti, avrai diritto al bonus secondo le regole precedenti al DL.


Conclusioni e considerazioni

Con il DL del 28 dicembre 2023 finisce l’era del bonus barriere allargato. L’incentivo riduce in modo drastico i lavori agevolabili e chi può usufruire di sconto in fattura e cessione del credito.

Una novità che destabilizza un po’, soprattutto vista la grande attenzione data al bonus 75% e all’importanza che rivestono finestre e porte nel comfort e nell’accessibilità degli ambienti.

Ora che il bonus 75% è praticamente accantonato, l’attenzione torna, giustamente, sui due principali incentivi dedicati alla sostituzione di infissi e serramenti:

  • bonus casa/ristrutturazione 50%,
  • ecobonus 50%.

Sono validi fino al 2024 e sono gli strumenti più sicuri per ottenere un’importante detrazione su questo intervento di miglioramento del comfort e del risparmio energetico nell’abitazione. Ne parlo in questa guida dedicata ai bonus per sostituire finestre e porte nel 2024: GUIDA BONUS INFISSI 2024


Risorse utili

Come funziona il bonus casa/ristrutturazione 50% anche per infissi e serramenti

Come utilizzare insieme Bonus Casa 50% e Ecobonus 65% 

Come funziona il Bonus Sicurezza 2024

Quali sono i migliori infissi: marche e soluzioni

Guida infissi in PVC

Si possono sostituire gli infissi senza rimuovere il vecchio telaio?

Progettazione montaggio infissi con materiali di posa specifici

Perché la posa in opera certificata degli infissi non esiste

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria dei lavori Diemme

I video utili del nostro canale Youtube

Lascia un commento