Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Ricambio d’aria e risparmio energetico

Se stai valutando una riqualificazione energetica per la tua casa e vuoi sfruttare al meglio le detrazioni previste dall’Ecobonus 110%, oltre a isolamento a cappotto e alla scelta di infissi termici, la ventilazione meccanica controllata potrebbe aiutarti ad avere una casa salubre e dal massimo comfort.

L’isolamento che ottieni con cappotto e infissi a prestazioni elevate, ti porta infatti ad avere una casa che “non respira” più come prima.

La dispersione diminuirà in maniera drastica, come le perdite d’aria; questo è positivo, perché riduce i consumi e il fabbisogno energetico.

Diventa però necessario cambiare il modo di arieggiare la casa per dare una corretta ventilazione.

Devi imparare a gestire il ricambio d’aria in modo diverso, tenendo conto delle nuove necessità della tua casa a risparmio energetico.

 

Certo, puoi spalancare le finestre, ma se ti trovi in pieno inverno, tutto il risparmio che hai ottenuto mantenendo il calore all’interno dell’edificio finirà per disperdersi.

Se sei spesso fuori dalla tua abitazione, potresti poi non avere modo di aprire le finestre quando è necessario, e ritrovarti con una casa con problemi di areazione.

Per evitare che questo accada potresti installare un sistema di ventilazione meccanica controllata localizzata.

Scegliere una macchina di questo tipo significa migliorare le prestazioni energetiche della tua abitazione, guadagnando una serie di benefici di cui ti parlerò in questo articolo.


Questo è il terzo di 3 articoli collegati.

Se ancora non hai letto il primo articolo puoi farlo cliccando qui.


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Che cos’è la ventilazione meccanica e come migliora l’abitabilità della casa?

Un impianto VMC è una macchina che ricambia l’aria della tua abitazione in modo automatico; lo fa in ogni momento e nella misura necessaria a mantenere un ricambio costante. 

Può aiutarti anche a mantenere un livello di umidità ideale per la casa e la salute di chi la abita.

La macchina monta un sensore ad alta tecnologia, questo significa che scambiando l’aria tra interno e esterno, tiene di conto sia dell’umidità esterna che di quella interna, adattandosi di conseguenza.

L’obiettivo finale è sempre quello di migliorare la qualità dell’aria all’interno della casa, riducendo le dispersioni incontrollate.

Un sistema di VMC, potrebbe aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di riqualificazione con Ecobonus 110%, dandoti una casa a risparmio energetico e tutto il benessere di avere sempre aria fresca e filtrata.


dispositivo per il recupero del calore installato in una casa


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Com’è fatto un sistema di ventilazione meccanica controllata?

Un sistema di ventilazione meccanica controllata somiglia molto a uno split dell’aria condizionata. 

Misura circa 40cmx40, con una profondità di circa 20 cm.

La macchina viene posizionata a circa 2 metri di altezza dal pavimento di casa e deve essere installata, possibilmente, su una parete che dà verso l’esterno.


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Quali lavori sono necessari per installare un sistema di ventilazione meccanica controllata?

Installare un sistema di questo genere è molto semplice.

Tutto quello che serve sono due fori sulla parete esterna ed un cavo di alimentazione.

Attraverso i due tubi (entrata ed uscita) la macchina potrà collegare l’interno con l’esterno iniziando a ricambiare l’aria di casa.

L’installazione è facile e può essere effettuata in breve tempo portando subito grandi benefici per la tua casa a risparmio energetico.


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Quali sono i principali benefici della VMC?

Se il tuo obiettivo è il risparmio energetico, la VMC ti aiuterà a ridurre al massimo la dispersione termica.

Il sistema fa uscire l’aria della casa (mettiamo a 20°) e fa entrare l’aria da fuori (mettiamo a 4°).

Durante l’uscita, l’aria a 20°, scalda una piastra che si trova nella macchina.


visione di una vmc per capire il funzionamento


La piastra si occupa di scaldare l’aria in ingresso.

L’aria esterna, mettiamo misuri 4°, passando nella macchina, riesce a prendere anche 10 gradi di calore, proprio attraverso la piastra.

Il risultato sarà: estraggo a 20° ed immetto a 4°+10°!

Questo significa ricambiare l’aria non perdendo 16° bensì solo 6; per questo si chiama ventilazione con recupero di calore.  

La ventilazione meccanica controllata è indicata anche per chi per chi si trova spesso fuori di casa.

Il ricambio d’aria viene garantito dal sistema automatizzato e ti ritrovi una casa con aria pulita e la giusta umidità anche dopo ore e ore fuori!


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Migliorare la salubrità dell’aria attraverso la ventilazione meccanica controllata. 

La VMC inoltre, è ideale per chi soffre di allergie e malattie respiratorie.

Il sistema è in grado di filtrare elevate percentuali di polline, polveri sottili e altre componenti allergeniche che vengono trattenute nell’apparecchio.

Utilizzando dei sensori per monitorare l’ingresso di co2, la macchina lavorerà per ottenere i parametri stabiliti.

Il risultato è che avrai una casa dove respirare aria più fresca e pulita!


finestra con condensa causata da umidità


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Come funziona la manutenzione per la VMC?

Se ti preoccupa la manutenzione, sappi che è semplicissima!

Tutto quello che dovrai fare è pulire i filtri quando il sensore della macchina te lo indica.

L’impianto VMC necessita poche attenzioni di pulizia e  ti alleggerisce dal peso di dover gestire l’aria negli ambienti di casa, fondamentale per prevenire muffa e condensa e vivere al meglio la tua abitazione.


come sono fatti i filtri di una vmc localizzata


Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | Inizia a risparmiare sulle bollette con la coibentazione e la ventilazione controllata!

In conclusione, se il tuo obiettivo è quello di ridurre i consumi e migliorare il profilo energetico della tua abitazione, questi sono i tre ingredienti che potrebbero alleggerire le bollette e farti vivere una casa più sana e efficiente:

  1. Isolamento a cappotto delle pareti e coibentazione del tetto per evitare ponti termici e dispersione.
  2. Installazione di infissi termici per ridurre la dispersione.
  3. Ventilazione meccanica controllata per ricambiare l’aria della tua nuova casa ad alte prestazioni senza perdere il calore ottenuto!

Ventilazione Meccanica e Ecobonus 110% | La recensione di Gianluca Volpicelli, cliente Diemme Infissi!


Scopri come ottenere bollette meno pesanti, riqualificando la tua abitazione, aumentando il confort ed il benessere abitativo. Scopri il pacchetto “riqualifiCasa” specifico per te.

Potresti realizzare tutti questi interventi nell’ambito dell’Ecobonus 110%, ottenendo detrazioni importanti sui tuoi lavori.

Ecco la sequenza ottimale, per ottenere il massimo dalla tua riqualificazione energetica, ottimizzando i costi.

  • Parti da una corretta coibentazione delle pareti
  • Installa nuovi infissi termo-acustici
  • Concludi con la ventilazione meccanica controllata.

Con i nostri Consulenti Energetici abbiamo predisposto il servizio per l’Analisi di Fattibilità.

Verificheremo la possibilità di eseguire i lavori a casa tua, aiutandoti a sfruttare al meglio gli incentivi previsti.

Puoi prenotarti compilando il modulo che trovi sotto.

Ti ricontattiamo appena il Decreto sarà attuativo.

Come funziona l’ECOBONUS 110% e quali sono le condizioni d’accesso. 

La sola sostituzione di FINESTRE E PORTE, nell’applicazione dell’Ecobonus 110%, ad oggi, RIMANE al 50%.

“PUOI DETRARRE IL 50% in 10 ANNI”

In caso di intervento di RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA le cose potrebbero cambiare e dare l’accesso all’ ECOBONUS 110% anche per FINESTRE E PORTE.

Se INSTALLIAMO CAPPOTTO E CALDAIA, e nel contesto dell’intervento si SOSTITUISCONO FINESTRE E PORTE, le cose potrebbero cambiare.

Se sarà accertata una miglioria dell’immobile DI ALMENO 2 CLASSI ENERGETICHE, si potrà accedere al 110%, anche per FINESTRE E PORTE.

RIEPILOGO REGOLE ECOBONUS 110% 2020/2021

Le SPESE saranno da sostenere dal 01.07.2020 al 31.12.2021.

L’ecobonus si applica a qualsiasi immobile riscaldato, alle persone fisiche, ai soggetti IRES.

Servirà certificare con APE (Attestato di Prestazione Energetica) il miglioramento di 2 CLASSI energetiche dell’edificio

I materiali isolanti devono rispettare i Criteri Ambientali Minimi "CAM"

E' applicabile in condomini o unità immobiliari adibite ad abitazione principale

Non si applica nell’esercizio di imprese, arti o professioni, ai CONDOMINI singoli e agli IACP.

E' applicabile in immobili di proprietà di persone fisiche

Vista la complessità dell’argomento, ci siamo attivati subito, con i nostri Consulenti Energetici, per supportarti senza farti correre rischi.  

Abbiamo creato un sistema di analisi specifico: check110percento.it.

Il nostro sistema ci consente di esaminare l’attuale stato Energetico della tua casa ma anche di capire se hai diritto all’accesso all’Ecobonus 110% e quali sono gli interventi da effettuare.

Puoi ottenere maggiori informazioni
cliccando sul bottone qui sotto. 

SUPERECOBONUS (110%)

Per accedere al superecobonus è necessario attendere il Decreto definitivo (oggi è in bozza), i

Decreti attuativi e le necessarie procedure dell’Agenzia delle Entrate.

La sostituzione di serramenti può rientrare nel superecobonus se abbinato agli interventi sotto descritti che sono agevolabili al 110%:

Coibentazione degli edifici con intervento su almeno il 25% della superficie esterna (ad es.: cappotti) – limite di spesa: 60.000 euro per ogni unità immobiliare

Interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento/raffrescamento nei condomini – limite di spesa: 30.000 euro per ogni unità immobiliare

Interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento/raffrescamento degli edifici unifamiliari – limite di spesa: 30.000 euro

Il limite di spesa per la sostituzione dei serramenti rimane quello previsto dalla precedente legislazione (60.000 euro), detraibili al 50% in 10 anni.

CLICCA L’IMMAGINE SOTTO PER LEGGERE LE FAQ

TROVI 37 DOMANDE CON ALTRETTANTE RISPOSTE