Vetrate panoramiche in edilizia libera senza permesso anche con Bonus 50%

Installare vetrate panoramiche in edilizia libera senza permesso diventa possibile secondo il decreto “Aiuti-Bis”. Le vetrate panoramiche amovibili, col nome tecnico di VEPA, entrano negli interventi di edilizia libera grazie a un emendamento.

Le VEPA rientrano anche nel Bonus 50% con detrazione ripartita in 10 anni, ma ci sono dei requisiti specifici.

Foto di vepa vetrata panoramica libera installazione

Nell’articolo ti dico cosa è cambiato con la nuova legge e come puoi fare una vetrata panoramica senza permessi. Vediamo anche come ottenere un incentivo del 50% sulla spesa complessiva.


Cosa sono gli interventi di edilizia libera senza permessi per vepa

Per prima cosa vediamo cosa si intende per edilizia libera senza permessi.

Rientrano in edilizia libera tutti quegli interventi che puoi fare senza richiedere autorizzazioni specifiche in comune e senza dover consegnare documenti particolari che attestano inizio/fine dell’attività.

Questi interventi sono contenuti in una lista specifica, aggiornata in base alla legislazione.


Vepa vetrate panoramiche: cosa cambia con l’emendamento delle vetrate panoramiche in edilizia libera e quali permessi servivano prima

Le vetrate panoramiche erano equiparate a una veranda. Per installarle servivano quindi dei permessi comunali specifici.

L’emendamento contenuto nel DL “Aiuti Bis” include le vetrate panoramiche nell’edilizia libera, rendendo possibile installarle senza permessi.

Ci sono però dei requisiti da rispettare.

vetrate panoramiche toscana
Vetrate panoramiche a pacchetto. Vetrate con totale assenza di profili verticali. Consentono una visione “tutto vetro”. Facile impacchettamento e apertura garantita fino al 90%. Applicabile a portici, terrazze e coperture solari. Infisso a vetro capace di creare ambienti luminosi e protetti in ogni stagione.

Vepa vetrate panoramiche: cosa dice l’emendamento sulla vetrate panoramiche amovibili in edilizia libera

L’articolo 33-quater (Norme di semplificazione in materia di installazione di vetrate panoramiche amovibili) dice:

“Gli interventi di realizzazione e installazione di vetrate panoramiche amovibili e totalmente trasparenti, cosiddette VEPA, dirette ad assolvere a funzioni temporanee di protezione dagli agenti atmosferici, miglioramento delle prestazioni acustiche ed energetiche, riduzione delle dispersioni termiche, parziale impermeabilizzazione dalle acque meteoriche dei balconi aggettanti dal corpo dell’edificio o di logge rientranti all’interno dell’edificio, purché tali elementi non configurino spazi stabilmente chiusi con conseguente variazione di volumi e di superfici, come definiti dal regolamento edilizio-tipo, che possano generare nuova volumetria o comportare il mutamento della destinazione d’uso dell’immobile anche da superficie accessoria a superficie utile. Tali strutture devono favorire una naturale microaerazione che consenta la circolazione di un costante flusso di arieggiamento a garanzia della salubrità dei vani interni domestici ed avere caratteristiche tecnico-costruttive e profilo estetico tali da ridurre al minimo l’impatto visivo e l’ingombro apparente e da non modificare le preesistenti linee architettoniche” ».

Analizzando il testo troviamo:

  1. vetrate panoramiche amovibili e totalmente trasparenti: il riferimento è quindi esclusivo per le VEPA, con trasparenza ribadita;
  2. miglioramento delle prestazioni acustiche ed energetiche, riduzione delle dispersioni termiche, parziale impermeabilizzazione dalle acque meteoriche: le vetrate installate devono garantire una valida barriera dagli agenti atmosferici e migliorare isolamento acustico e termico;
  3. purché tali elementi non configurino spazi stabilmente chiusi con conseguente variazione di volumi e di superfici: le vetrate installate non devono creare nuova volumetria o il cambio di destinazione d’uso dell’immobile.

Vediamo quindi come fare le vetrate panoramiche senza richiedere permessi.

vetrate panoramiche in edilizia libera
Coperture Mobili in vetro. Il cristallo ci aiuta a ricreare vetrate panoramiche di grande effetto. La perfetta divisone tra dentro e fuori. Profili esili posizionati solo nella parte inferiore e superiore. Protezione da pioggia e vento e gestione ottimale della luce. Soluzioni adatte a design minimali con esigenza di massima trasparenza.

Vepa vetrate panoramiche: come fare le vetrate panoramiche in edilizia libera senza permessi

Per installare le vetrate panoramiche in edilizia libera senza permessi non devono crearsi nuovi spazi abitabili. Significa che se chiudi una terrazza, questa deve rimanere tale. Non puoi creare una stanza abitabile installando la vetrata su un balcone.

Devono fornire un valido isolamento. Dovranno dare un vantaggio termo-acustico all’ambiente.

Le vetrate installate devono garantire una micro-areazione dell’ambiente. Dovranno supportare un adeguato ricambio d’aria.

L’estetica deve ridurre al minimo l’impatto visivo della nuova installazione. Niente profili appariscenti o elementi decorativi.

La vetrata deve essere trasparente. Non sarà possibile installare elementi riflettenti o oscuranti.

Se questi requisiti sono rispettati, la vetrata panoramica può rientrare in edilizia libera.


Vepa vetrate panoramiche: l’emendamento sulle vetrate panoramiche è legge?

Sì.

A partire dal 21 settembre 2022, le vetrate panoramiche in edilizia libera sono diventate legge, contenute nel DL Aiuti-Bis.

Vetrate panoramiche amovibili senza permesso in edilizia llibera
Vetrata panoramica a libro. Vetrata scorrevole con assenza di profili verticali e possibilità di apertura fino all’80%. Le lastre di vetro di sicurezza scorrono in modo morbido su binari. Vetrata panoramica nata per garantirti una visione perfetta del fuori. Il giusto prodotto per realizzare la il tuo giardino d’inverno.

Quali Bonus si possono usare per le vetrate panoramiche vepa?

Le vetrate panoramiche vepa rientrano nei Bonus Casa, nello specifico nel Bonus Sicurezza. L’incentivo consente di detrarre il 50% dei costi sostenuti con una detrazione ripartita in 10 anni.

Per rientrare nell’incentivo servirà installare vetrate antisfondamento certificate.

La specifica arriva da un interpello dell’agenzia delle entrate, che inserisce le vepa nella categoria delle “misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi”.

Ricordo che il Bonus Sicurezza fa parte del Bonus Casa, erode quindi l’aliquota dell’incentivo.


Come funziona il Bonus Casa 50% con le vetrate panoramiche

Per sfruttare il Bonus Casa con le vetrate panoramiche è importante avere una certificazione della classe di sicurezza  del vetro acquistato, in modo da dimostrare la sua natura “antisfondamento”.


Vepa vetrate panoramiche in edilizia libera senza permesso: se hai fretta puoi leggere questa sintesi

Secondo un emendamento contenuto nel DL Aiuti Bis, le vetrate panoramiche entrano in edilizia libera senza permesso.

Serve:

  1. un miglioramento termo-acustico;
  2. micro-areazione dell’ambiente;
  3. massima trasparenza della vetrata;
  4. conformità estetica all’edificio, senza cambiamenti;
  5. che non cambino volumi o destinazione d’uso dello spazio chiuso con le vetrate.

Il decreto è stato approvato ed è diventato legge.

Per portare in detrazione le vetrate panoramiche si può usare il Bonus Casa 50%. Le vetrate installate dovranno avere vetri di sicurezza antisfondamento.


Richiedi maggiori informazioni > RICHIESTA INFORMAZIONI E PREVENTIVI


Risorse utili

Il punto sui bonus per l’edilizia

La check-list per richiedere preventivi infissi garantiti

Perché scegliere infissi in PVC

Perché scegliere infissi in alluminio

Le testimonianze dei clienti Diemme

La galleria dei lavori Diemme

I video utili del nostro canale Youtube


Il libro per Scegliere Infissi

Se vuoi ulteriori informazioni per la scelta degli infissi, potresti acquistare il mio ultimo libro.
Lo trovi qui: LIBRO SCEGLIERE INFISSI

Lascia un commento